Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Febbraio - ore 11.19

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Welfare e nuove assunzioni, braccia incrociate alla Ferretti | Foto

I sindacati: "Larga adesione da parte dei lavoratori. Domani un nuovo incontro con l'azienda".

Welfare e nuove assunzioni, braccia incrociate alla Ferretti

La Spezia - Otto ore di sciopero anche per i lavoratori del gruppo Ferretti alla Spezia. La decisione, presa unitariamente assieme ai sindacati Cgil, Cisl e Uil, è stata identificata come una necessitò a seguito dell'incontro del 9 settembre tra l'azienda e le delegazioni sindacati per il rinnovo del contratto integrativo.
Le posizioni sono rimasti distanti e quindi questa mattina davanti ai cantieri spezzini lavoratori e sindacati hanno incrociato le braccia. Tra i punti messi sul tavolo dai sindacati e sui quali non si trova l'accordo, ci sono le nove assunzioni e il welfare.
L'azienda vorrebbe convertire il premio di risultato interamente per il welfare mentre i sindacati hanno chiesto che solo il dieci per cento del premio venga convertito. Altro tema alla base dello sciopero le nuove assunzioni per le quali i sindacati chiedono che i lavoratori abbiano un contratto di secondo livello però non come previsto con il Job Act. Domani seguirà un altro incontro con l'azienda.
Alla Spezia l'adesione è stata altissima. “Non troviamo l'accordo con l'azienda che ci ha chiesto apertamente una riduzione del costo del lavoro - ha spiegato Gianni Carassale di Cgil -. Soprattutto sulla questione del welfare non si può trattare e noi per questo porremo resistenza. Chiediamo inoltre che si investa sulla formazione e sui lavoratori diretti. Ferretti è un marchio estremamente prestigioso e per fare in modo che mantenga questo status può e deve pensare alla formazione. Alla Spezia l'azienda gioca un ruolo fondamentale, ma la ricaduta economica sulla città è molto limitata in quanto quasi tutte le lavorazioni sono senza lavoratori diretti.Abbiamo chiesto anche quante sono le persone impegnate sulla Spezia. Non abbiamo mai ricevuto risposta”.
Un passo in avanti, per i sindacati, è stato fatto per i doppi turni ma rimane ancora controverso. La ditta al momento ha accettato la proposta sindacale che prevede il pagamento a otto ore avendone lavorate sette, ma non ha dato direttive sul problema del disagio che i lavoratori nei capannoni devono nei mesi di luglio e agosto. Nonostante siano stati installati anche alcuni condizionatori, a detta dei sindacati, la situazione non è ancora ottimale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News