Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Agosto - ore 10.16

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Venduto il 46m Fast di Baglietto made in la Spezia

Il fortunato possessore lo ha battezzato "Lucky me". Gioiello della nautica italiana, è costato attorno ai 30 milioni di euro.

Venduto il 46m Fast di Baglietto made in la Spezia

La Spezia - Il compratore rimane anonimo, così come il prezzo, che dovrebbe aggirarsi attorno ai 30 milioni di euro. Di preciso si sa solo che è un armatore "dell'area mediterranea" e che lo battezzerà Lucky me. Ha un proprietario il 46m Fast di Baglietto, costruito alla Spezia nel cantiere dello storico marchio della nautica italiana e pluripremiato alle fiere internazionali di settore. “Questa vendita è per noi motivo di grande soddisfazione – afferma Michele Gavino, managing director di Baglietto – che premia la professionalità di tutto il team Baglietto e la scelta coraggiosa della Proprietà di affrontare un progetto interamente nuovo totalmente in speculazione. Una sfida importante dal punto di vista finanziario e tecnologico, con un nuovo scafo che trova pochi competitor sul mercato, ed un layout rinnovato”.
“E' una sfida ripagata dalla grande rispondenza del mercato durante gli ultimi eventi nautici – continua Alessandro Diomedi, direttore commerciale di Baglietto - e suggellata da questa vendita che ha visto l’armatore scegliere di non effettuare nessuna modifica all’attuale design”. Cosa rara per questo tipo di operazioni, l'armatore ha deciso dunque di non cambiare nulla del design del gioiello del Made in Italy prodotto nel Golfo dei Poeti. Tutta in alluminio, l’imbarcazione può raggiungere la velocità massima di 26 nodi, grazie a 2 motori MTU 16V4000 M93L. Una delle principali caratteristiche dello yacht è il pescaggio limitato a 2,10 metri, tale da consentire la facile navigazione anche nelle aree con bassi fondali.

Ispirate alle linee filanti degli yacht plananti in alluminio che hanno contribuito all’affermazione del brand in tutto il mondo, le linee esterne di Lucky Me esprimono grande dinamismo grazie a una prua sfuggente e grintosa, contrapposta alla poppa importante, che riprende il family feeling del cantiere. Le finestrature a scafo di forma trapezoidale si alternano a quelle rettangolari su due livelli diversi e accentuano la forma slanciata dello scafo, conferendo uno stile più contemporaneo al look accattivante degli esterni dello yacht. Un ulteriore elemento di novità delle linee esterne è rappresentato dalla forma compatta della sovrastruttura, poco sviluppata in altezza per favorirne la penetrazione aerodinamica.
Il progetto pone grande attenzione anche agli spazi all’aperto, nell’ottica di aumentare la possibilità del contatto con il mare sia in navigazione che all’ancora per godere di momenti in compagnia all’aperto. La parte poppiera dell’upper deck è infatti paragonabile ad una grande terrazza aperta sul mare, una distesa in teak in grado di ospitare un grande tavolo e un’ampia zona prendisole.
Gli interni del maxiyacht, sempre a cura dello studio Paszkowski insieme all’architetta Margherita Casprini, sono contraddistinti da volumi importanti, non comuni in imbarcazioni plananti di queste dimensioni. Toni caldi del legno in palissandro si alternano al più freddo laccato bianco di cielini e pannellature, garantendo agli interni dell’imbarcazione un’atmosfera contemporanea, raffinata ed elegante. Il layout è classico e prevede 4 cabine ospiti, tutte con bagno privato, poste nel ponte inferiore mentre sul main deck la suite armatoriale si compone di un ufficio, cabina e bagno. Il ponte superiore lascia spazio ad un confortevole salone con zona conversazione, cabina del comandante e timoneria. Sul ponte inferiore la zona equipaggio, che consta di 4 cabine doppie più una singola e dinette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure