Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 17 Luglio - ore 15.16

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Variante, Toto: "Se Anas dice che i lavori possono ripartire a gennaio..."

L'azienda: "Ci auguriamo non ci siano discrepanze su costi e corrispettivi dell'opera".

Variante, Toto: "Se Anas dice che i lavori possono ripartire a gennaio..."

La Spezia - Ieri in commissione (qui) l'ingegner Massimo Pierantoni di Toto Costruzioni ha sgonfiato gli entusiasmi di giornata in merito all'imminente ripresa del cantiere del terzo lotto della Variante Aurelia. Oggi, con un comunicato, Toto in qualche modo va ad addolcire l'amara e un po' inattesa pillolina sfoderata in commissione consiliare.

"E’ una priorità della Toto riprendere prima possibile i lavori nel cantiere della Variante Aurelia - si legge nella nota -. La società lo ha ribadito ieri sera nel corso dell’audizione davanti alla commissione del Comune di La Spezia. La società costruttrice ha presentato da mesi proposte e soluzioni progettuali per superare le criticità che il progetto presentava e che si sono evidenziate nel corso dei lavori. Su questo c’è sintonia con l’Anas. Ora anche alla luce dell’impegno del Governo che ieri nella manovra di bilancio ha assegnato nuovi fondi per il cantiere, l’auspicio della Toto è che si possa prima possibile riavviare le attività. E consentire alle 160 persone, che l’azienda ha mantenuto nel cantiere in questo anno di stand by, di riprendere l’attività a pieno regime, scongiurando il rischio della messa in Cassa integrazione".

Nel comunicato l'azienda - come scritto anche da CDS - spiega che in commissione, "i funzionari della Toto hanno segnalato la sussistenza di alcuni problemi che, al di fuori delle necessarie varianti progettuali, Anas dovrà risolvere per consentire la ripresa dei lavori, ed in particolare: per poter riavviare i lavori della galleria Felettino 1, interessati da una frana, occorrerà che Anas acquisisca prima la disponibilità di alcuni terreni inizialmente non assoggettati ad esproprio, o comunque ottenga l’autorizzazione ad operare su di essi; per la galleria Felettino 3 occorrerà che Anas raggiunga un accordo con i proprietari di una villa che sovrasta il tracciato della galleria, perché questi lascino la loro abitazione per tutto il periodo dei lavori".

Ed ecco che si tocca il tasto gennaio: "Anas non ci ha ancora comunicato se abbia o meno definito tali situazioni, ma se ha dichiarato che i lavori potranno essere ripresi nel prossimo mese di gennaio dobbiamo ritenere che le trattative siano vicine ad essere definite".
Da Toti dichiarano inoltre che è "un falso problema l’ulteriore impedimento che ha tenuto banco su alcuni media, vale a dire la necessità di accordi tra Anas ed Italferr Spa, che si è riservata di decidere autonomamente il periodo in cui potranno essere eseguiti i lavori della galleria Fornaci 1, adiacente ad una preesistente galleria ferroviaria. E’ un falso problema perché si è già convenuto con Anas che tali lavori saranno eseguiti tra la fine 2018 e l’inizio del 2019, in modo comunque da essere completati contemporaneamente ai restanti lavori".

"La Toto - conclude la nota - è pronta a riprendere da subito i lavori del cantiere al terzo lotto della Variante Aurelia, ed auspica che tanto sia possibile al più presto.
Ci sono le soluzioni progettuali, c’è un piano operativo e di costi chiaro che abbiamo rimesso alla Committente Anas. Allo stato, sussiste tra questa e l’Impresa una differente valutazione circa i possibili rischi indotti dallo stato dei luoghi e ci auguriamo che non esistano discrepanze, pur se Anas non si è ancora pronunciata ufficialmente, sui costi e corrispettivi dell’opera.
Noi abbiamo anche la responsabilità progettuale dell’opera, il che implica anche la massima attenzione e la necessità di adottare soluzioni tecniche che, assicurando la lineare esecuzione e la durabilità dell’opera, evitino ogni responsabilità attuale e futura.
Noi ci auguriamo che sia questa la volta buona e che le audizioni di questi giorni, promosse dal Comune di La Spezia, che ringraziamo, servano proprio a dare la spinta affinché ci si assuma, ognuno per la propria parte, la responsabilità dell’agire. La Toto è pronta a fare la sua parte".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News