Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Ottobre - ore 10.17

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Una rete per il lavoro grazie ai fondi comunitari

Il Comune della Spezia mira ai bandi del Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020 per sviluppare un sistema in grado di rispondere alla domanda di occupazione, puntando soprattutto sulla blue economy.

Disponibili 42 milioni di euro
Una rete per il lavoro grazie ai fondi comunitari

La Spezia - Si è tenuto questa mattina presso l’area ex Fitram l’evento regionale di presentazione del terzo Avviso del Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020.
La giornata è stata aperta dai saluti del sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini e successivamente si è tenuta la presentazione del terzo Avviso e degli specifici Assi e Lotti di riferimento, a cura dell’Autorità di Gestione del Programma. Alla presentazione del bando è seguito un workshop specifico sull’Asse 4 lotto 1 “Servizi per l’impiego e la mobilità”.

Questo terzo avviso mette a disposizione oltre 42 milioni di euro, ed è aperto alla presentazione di progetti semplici e strategici integrati tematici sui temi del rischio incendi, della sicurezza della navigazione, della tutela e promozione del patrimonio naturale e culturale, dello sviluppo di reti transfrontaliere dei servizi per l’impiego e promozione della mobilità transfrontaliera degli studenti.

“Innanzitutto - ha sottolineato Peracchini nel sul discorso di apertura - apprezzo la fortuita coincidenza di questo Programma fra Italia e Francia perché oggi è la festa dell’Europa, una giornata in cui si ricorda un discorso del 1950 di Schuman in cui ha esposto la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l’Europa, e che ad oggi sarebbe indispensabile riprendere. Sono lieto che dopo il lancio ufficiale che ha avuto luogo a Lucca il 20 aprile scorso, l’Autorità di Gestione e Regione Liguria abbiano scelto la Spezia per realizzare questo evento a carattere regionale. I temi proposti dal programma sono strategici per lo sviluppo del territorio e pertanto mi auguro che questo lavoro di cooperazione sia quanto più proficuo per i nostri territori, che permetta di vedere realizzati progetti che abbiano ricadute effettive su tutte le componenti di sviluppo e che veda i comuni ancora una volta protagonisti dello sviluppo di quest’area di cooperazione che tutti ci auguriamo mantenga un suo peso specifico nell’ambito del quadro di cooperazione territoriale oggi in discussione a livello europeo.”

“I fondi comunitari - ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico Genziana Giacomelli - sono risorse importantissime per il Comune della Spezia che, come il resto dei Comuni italiani, risente della carenza di fondi statali funzionali allo sviluppo dei singoli territori, in base alle loro peculiari vocazioni. Non sono solo utili per esprimere e promuovere l'identità del territorio ma soprattutto sono indispensabili per stringere relazioni con altri, acquisire le best practices da altri Paesi e in altri settori. La trasversalità delle competenze è la chiave per il futuro. Per questo, punto alla creazione di una task force che coinvolga vari soggetti, come l'Autorità Portuale, la Provincia, la Camera di Commercio affinché si possa lavorare in modo congiunto e unitario per il territorio, guardando oltre il proprio ruolo singolarmente inteso. La migliore risposta possibile che possiamo dare alla Città per quanto riguarda il lavoro e lo sviluppo economico è la disponibilità, da parte dei soggetti che partecipano alla catena di valore territoriale, ad unire competenze e progettualità.
Il Comune della Spezia ha dato una prima risposta ad un’esigenza rilevata a livello locale creando una rete che oggi accomuna 34 soggetti per dare supporto a chi è in cerca di occupazione. Le maggiori opportunità occupazionali - conclude l’assessore Giacomelli - sono sicuramente quelle della blue economy e della nautica. E’ proprio sullo sviluppo delle professioni legate alla nautica e alla blu economy che ci candideremo sul programma presentato questa mattina per trovare soluzioni e strumenti che guardino allo sviluppo delle opportunità di lavoro e alle potenzialità di crescita dei nostri settori strategici.”

Il Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR), mira a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra i territori di 2 Stati membri e coinvolge la Liguria, la Sardegna, le 5 province della costa Toscana (Massa-Carrara, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto), la Corsica e i dipartimenti francesi delle Alpi-Marittime e del Var, situati nella Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur (PACA).

Il bando si rivolge a organismi pubblici e privati organizzati in partenariati transfrontalieri, che possono candidare la loro idea progettuale in modalità on-line sulla piattaforma del Programma entro il 17 luglio 2018.

Il testo completo dell’Avviso è scaricabile dal sito www.interreg-maritime.eu/3_avviso

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News