Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 28 Novembre - ore 16.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Una carestia che si allunga. I tassisti chiedono l'integrazione al Tpl

I mesi freddi non sono mai stati particolarmente fortunati con la pandemia la situazione si è aggravata. I responsabili di Cna e Confartigianato: "Un solo contributo diretto nei nostri confronti. Voucher per categorie fragili poco pubblicizzati".

come si accede al voucher

La Spezia - Novembre non è mai stato un mese particolarmente fortunato per i taxi ma con la pandemia il calo è stato ancora più drastico. Di una decina di corse, in un momento di bassa stagione, da un anno all'altro sono passate ad essere la metà. Anche questa categoria accusa pesantemente gli effetti della pandemia con poche persone in giro e regole che cambiano nel giro di pochi giorni.
Qualche guizzo c'è stato nei mesi estivi e non mancano le idee da parte delle associazioni di categoria. Ad analizzare la situazione sono i rappresentanti di Confartigianato Taxi Daniele Da Costa e di Cna Taxi Marco Tesei.
Il settore prova a resistere ma il cammino è pieno di difficoltà a partire dal fatto che di contributi diretti per la categoria non ci sono stati, salvo il bonus da 600 euro e un contributo regionale di 500 euro per le riparazioni. Particolare la condizione per quanto riguarda il voucher per il trasporto di persone anziane, donne incinte e portatori di handicap che vengono erogati ai clienti e non ai tassisti.
"Non è un momento semplice ma cerchiamo di resistere - ha spiegato Daniele Da Costa - alcuni di noi si sono fermati per un breve periodo di tempo. In questa fase, in cui l'unica erogazione diretta alla categoria è stato il contributo regionale per le riparazioni. Sembra una carestia che si allunga. Il tema dei voucher è interessante anche se servirebbe maggiore chiarezza sulla distribuzione perché alle città più piccole potrebbero arrivare le briciole. Si tratta comunque di un'iniziativa interessante ma che non è stata particolarmente pubblicizzata dagli enti. Speriamo che possa essere colta e possa aiutarci a lavorare di più".

Dal canto loro i tassisti hanno anche provato ad avanzare delle proposte, in particolare, per quanto riguarda l'integrazione al trasporto pubblico locale. "Abbiamo seguito molto tema degli assembramenti e del carico sui mezzi - prosegue Da Costa da Confartigianato - e come categoria abbiamo anche avanzato l'ipotesi di attuare una convenzione, quindi con corse a prezzi popolari, per contribuire nel trasporto per i ragazzi delle scuole. E' un'idea che avevamo già esposto ma al momento non è stata sviluppata".

Il taxi come parziale sostituto del bus. A qualcuno l'idea di usare questo mezzo al posto del bus è venuta. In particolare un gruppo di giovanissimi, per qualche giorno, ne ha usufruito per raggiungere Bragarina. "Si è trattato di un gruppo di studenti - racconta Marco Tesei da Cna - che ha preferito questo genere di trasporto al bus di linea. Non di rado altri cittadini hanno fatto la stessa scelta dicendo si sentirsi più sicuri, ma sono stati pochissimi. Molti invece hanno timore in generale. E' comunque doveroso precisare che gli standard di sanificazione a borto dei mezzi è altissima".
"E' stato un anno difficile - prosegue - e anche se novembre non è mai stato un mese particolarmente attivo. Non abbiamo potuto fare a meno di notare che le corse di sono dimezzate passando da una media di otto a quattro. Se questa situazione dovesse prolungarsi non è detto che qualche collega possa rinunciare all'attività, cerchiamo tutti di fare il nostro meglio e di andare avanti. Speriamo che ii voucher colgano l'interesse dei nostri potenziali clienti".

Cosa prevede il voucher e come se ne usufruisce. Il contributo fa parte del bando "Trasporto in sicurezza" che concede la possibilità di presentare domanda di voucher per ottenere una carta prepagata da 250 euro da ritirare presso gli sportelli Carige (selezionato dal beneficiario al momento della compilazione della domanda tra i 62 sportelli messi a disposizione) e da spendere a partire dal 9 novembre sulla rete regionale dei servizi taxi e noleggio con conducente, con un limite di utilizzo per ciascuna corsa pari a 30 euro. Il bando è rivolto a persone affette da malattie rare o con esenzione per patologie che comportino difficoltà di deambulazione o in possesso di riconoscimento di invalidità civile al 100% e donne in gravidanza. Il termine per la presentazione delle domande, attraverso lo sportello on line sul sito di Filse, è il 31 dicembre 2020. Ai beneficiari verrà consegnata una carta prepagata che avrà un chip che ne consente l’utilizzo solo su taxi e Ncc e non per altri utilizzi. Dovrà essere spesa entro il 30 giugno 2021. I voucher sono sul sito www.filse.it da per info è possibile contattare anche il numero verde 800180431.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News