Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Luglio - ore 18.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un giro sull'auto che si guida da sola | Video

La società Captour, con sede a Sarzana, ha acquisito un mezzo Mercedes che, in determinate condizioni, viaggia, curva e frena in piene autonomia e sicurezza.

LA STORIA
Un giro sull'auto che si guida da sola

La Spezia - Meno di un mese fa la flotta di Captour, società di noleggio con conducente con sede a Sarzana, si è arricchita di un pezzo unico nella nostra zona, e non solo: una Mercedes S400 Amg diesel ricchissima di optional di ultima generazione tra i quali, ecco l'acuto, un sistema di guida assistita che consente al conducente di incrociare le braccia mentre il veicolo procede da solo in totale sicurezza. Prezzo di listino? 140mila euro. "La Mercedes non te la dà come auto a guida automatica completa, questo sostanzialmente perché le strade non sono adeguate", spiega, nel corso di una prova su strada, Enrico Cappelli, anima di Captour assieme al fratello Ivan, che è alla guida. Il punto è che per sfruttare tutte le potenzialità del veicolo dal punto di vista dell'autonomia di guida occorre che la segnaletica orizzontale sia ben fatta, e non sempre è così. "Noi viaggiamo molto in autostrada, e lì il mezzo, in pratica, può andare da solo - osserva Ivan -. Rispettando i limiti di velocità che abbiamo impostato, naturalmente curvando, frenando e tenendo sempre la debita distanza di sicurezza". Qualità che emergono anche nel tragitto tra Sarzana (zona artigianale di Via San Gottardo) e Santo Stefano, benché le strisce bianche, in particolare nella parte extra Cisa, non sempre siano presenti o perfette. Quando si possono tranquillamente incrociare le braccia lo dice l'auto stessa, segnalandolo al conducente con una spia verde.

"Ogni minuto bisogna toccare il volante - precisa Ivan Cappelli -, perché il computer vuole verificare che il conducente sia sveglio, ci sia. E se non riceve segnali, lancia degli avvisi, fino a rallentare e arrestarsi in caso di mancata risposta". La sicurezza, quindi, al primo posto. Del cliente, del conducente... e dell'investimento. Senza dimenticare quella dei pedoni, la cui presenza è percepita con elevata sensibilità dal mezzo e dai suoi pervasivi occhi elettronici.
"La guida assistita - spiegano i Cappelli - è un sistema che, in generale, può ridurre notevolmente gli incidenti. Per capirci, se una macchina 'normale' ne fa cinque, una con guida assistita ne fa uno".
Tra i tanti optional della S400 arrivata in casa Captour a fine ottobre - in meno di un mese ha già macinato 10mila chilometri -, anche un confortevole equipaggiamento di airbag laterali che accompagna conducente e passeggero in curva. Le prime volte sembra ci sia qualcuno in vena di scherzi seduto dietro, poi, tempo due minuti, ci si abitua, e non è niente male.

A chiudere le mattinata, qualche chiacchiera al quartier generale dell'azienda, che conta in tutto quattro mezzi di cui due van Mercedes, la S400 su cui ci siamo fatti un giro e un'altra Mercedes del tutto simile, ma senza la guida assistita. I fratelli Cappelli, affiancati da Cristina e Lara, raccontano cos'è Captour, i cui mezzi percorrono in lungo e in largo il nostro Paese. "Ogni anno facciamo 200-250mila chilometri, proponendo sia i classici transfert da aeroporti e porti, per congressi, per meeting, sia sviluppando itinerari turistici, cercando la collaborazione con altre realtà del territorio. Il turismo è una risorsa fondamentale. Noi ci rivolgiamo a un target medio alto, certo non per snobismo. E' la strategia aziendale che abbiamo adottato". Come dimostra, del resto, anche la scelta di avere un parco mezzi non sterminato, ma di alta qualità. Una richiesta a chi amministra? La possibilità di portare i clienti in centro senza incamerare multe su multe: "Se un cliente vuole andare a vedere un museo in centro alla Spezia non possiamo lasciarlo fuori dalla città e dirgli vai a piedi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Video

17/11/2017 - Un giro sull'auto che si guida da sola

Il team Captour. Al centro, la Mercedes S400 a guida assistita Archivio CdS


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News