Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 21.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Un centro di formazione nei locali ex Mardichi | Foto

Ance presenta il suo "Aedificando" e disegna la città del futuro davanti ai candidati sindaco. Metropolitana leggera da Piazza Concordia a Piazza Chiodo, ingrandire il Centrostazione e nuove piste ciclabili

Un centro di formazione nei locali ex Mardichi<span class=´linkFotoA1´ style=´color: #000´> | <a href=´/fotogallery/Presentazione-rivista-Aedificando-2324_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´ style=´Font-size: 33px´>Foto</a></span>

La Spezia - "Faccio un appello ai candidati sindaco: non basta rispondere alle esigenze contingenti palesate dalle persone. Serve una visione di prospettiva, di futuro, nel segno della creatività. Confindustria ha preparato un documento che verrà presentato al più presto con idee e suggerimenti, ma intanto lancio questo spunto di riflessione, vista la gradita presenza dei candidati". Alla presidentessa di Confindustria Francesca Cozzani spetta l'introduzione della presentazione del nuovo numero di Aedificando, la rivista delle aziende edili della provincia, davanti ai vari Peracchini, Manfredini, Melley, Ruggia e Massimo Lombardi. E' toccato poi al presidente Gerini entrare nel merito, ripercorrendo l'attività dell'associazione dal 1980 ad oggi e sottolineando quanto Ance si sia contraddistinta nei decenni per la sua interlocuzione con l'amministrazione in termini propositivi e collaborativi, proseguendo nella linea tracciata, anche in occasione di queste elezioni amministrative.
Una lunga serie di proposte per lo più sull'esistente, di revisione, riconsiderazione di tante diverse aree cittadine sulle quali secondo Ance è necessario mettere le mani. Per contribuire ad accrescere la "competitività della città", gli imprenditori edili propongono un percorso di ammodernamento che sia valutabile e percepibile in tempi brevi, tramite processi di rigenerazione urbana. "Risultati che si possono ottenere anche attraverso un diverso utilizzo funzionale degli edifici pubblici e che coniugano le esigenze della categoria con quelle di qualità ambientale e innovazione anche sociale di cui in primo luogo come cittadini sentiamo l'esigenza".

Le idee sul tavolo. Partendo da queste considerazioni le proposte sono state suddivise in due parti: quelle che possono essere realizzate tramite risorse finanziarie pubbliche o l'apporto dei privati attraverso processi di finanza di progetto o scambi complessi fra i quali un trasporto pubblico elettrico, dedicato al centro storico e la conseguente valorizzazione urbanistica commerciale di Piazzale Kennedy e Piazza Chiodo. Un circuito che prevede una sorta di metropolitana leggera da Piazza Concordia a Piazza Chiodo, da Piazza D'armi a Piazza Chiodo con il Kennedy hub per Sarzana e Lerici e Piazza d'Armi punto di interscambio per i mezzi verso Porto Venere e la Val di Vara. Inserito anche il tema della sosta con la realizzazione di parcheggi sia sotterranei che in superficie, passando per la parziale pedonalizzazione di Piazza Verdi e una diversa destinazione delle scuole in essa presenti. Gli edili ipotizzano l'allargamento del Park Centrostazione, l'uso dell'area dei binari lato Fossitermi adibito a parcheggio per bus turistici, rivitalizzano la proposta del park sotto la Pinetina e piazza Beverini, ma anche all'interno dell'arsenale, area Museo Navale.

La cittadella della formazione. Rivoluzionando Piazza Verdi secondo una filosofia turistica e d'accoglienza, gli edili contemplano anche la creazione della cittadella della Formazione con la costruzione delle nuove sedi degli Istituti Chiodo, Einaudi e Costa: individuano nell'ex Mardichi l'area giusta per farlo, pensando alla demolizione dell'ex Pacinotti sulle cui ceneri potrebbe nascere il nuovo Liceo Classico. Il tutto peraltro non molto lontano dalla futura sede del polo universitario "Marconi". Ance ragiona anche sulla futuribile realizzazione di una struttura ricettiva per giovani turisti nell'ex orfanotrofio Giuseppe Garibaldi, simile alla conversione del palazzo di giustizia di Londra in ostello della gioventù. Decisamente più utopico il ragionamento sul famoso tunnel Buggi-Monesteroli, che, come detto da più parti, non vale l'ingente spesa cui si dovrebbe far fronte. Infine lo stadio, un nuovo Picco nell'ex area Ip e una ridestinazione d'uso del terreno di Viale Fieschi.

Il futuro è ora. Ance isola anche tutti quegli argomenti che concernono più una visione strategica della città che verrà. Dalla creazione di una rete di piste ciclabili alla valorizzazione del centro storico cittadino tramite la rivitalizzazione della segnaletica, passando per l'incremento dell'arredo urbano anche attraverso un percorso pedonale che possa aiutare i turisti invitandoli a non limitare la loro visita alle strade naturalmente più percorse, permettendo la valorizzazione delle attività commerciali, della vivibilità imponendo agli esercizi che non svolgono le loro attività nell'arco di sei giorni lavorativi consecutivi e che non abbiano un'apertura al pubblico di almeno 8 ore l'impossibilità di occupare i piani terra dei fabbricati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure