Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Novembre - ore 18.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Un anno di lavoro cancellato, il grido d'allarme dei tassisti

Confartigianato taxi, Da Costa: "Pensiamo a levare i supplementi per le fasce notturne per le categorie più delicate: anziani, donne in gravidanza".

il lavoro è crollato del 70 per cento

La Spezia - Il 2020 sarà un anno da dimenticare per i tassisti spezzini con un calo del lavoro del 70 per cento. Con le crociere ferme e l'incertezza della pandemia il presente non è semplice e il futuro sempre più incerto. Infine quello che spaventa maggiornamente è il potenziale ritorno del coronavirus e di conseguenza un altro lockdown.
"Stiamo lavorando come se fossimo in pieno inverno" comincia così l'analisi di Daniela Da Costa, responsabile del settore taxi per l'associazione di cateogoria di Confartigianato.
"Se dovesse esserci un ritorno del coronavirus rischiamo anche di dover adottare soluzioni irrevocabili - prosegue - cercare delle alternative. Solo per citare un dato abbiamo perso il cento per cento del settore business. Quest'anno lo consideriamo un anno di disoccupazione, con quello che guadagnamo ci copriamo giusto le spese. Molti probabilmente sono ancora in smart working, si spostano meno dunque. E anche nel turismo siamo al 30 per cento:i visitatori per la maggior parte sono italiani, più autonomi per gli spostamenti. La situazione non è semplice. Se potessimo ipotizzare una ripresa, non se ne parlerà prima di marzo 2021".

Un settore, quello dei tassisti che ha saputo resistere a tutto e cerca di rimodulare il proprio servizio. "Il tassista che lavora da più tempo è a cinquant'anni di attività, l'ultimo arrivato è un ragazzo entrato in servizio prima dell'epidemia di Covid-19. Ora stiamo studiando la fattibilità di una proposta che abbiamo in cantiere. Vogliamo capire se sarà possibile levare il supplemento della corsa notturna (dalle 22 in poi, NdR) per specifiche categorie: donne in gravidanza, anziani. Una garanzia per le ore più delicate. Siamo in fase di dialogo anche con l'amministrazione, speriamo possa andare avanti in maniera proficua".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News