Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Agosto - ore 17.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Turismo, crescono i sonni siciliani e gli arrivi alpini

Ecco da dove arrivano gli italiani ospiti delle strutture ricettive spezzine. I numeri sono in salita. I lombardi? Una garanzia.

Turismo, crescono i sonni siciliani e gli arrivi alpini

La Spezia - Ammontano a oltre 318mila nel 2016 gli arrivi di turisti italiani nelle strutture ricettive (alberghiere ed extra alberghiere) dello Spezzino, numeri certificati dall'Osservatorio regionale sul turismo. Quasi l'11 per cento in più del 2015, quando erano stati circa 287mila. Gli incrementi maggiori li hanno fatti registrare la Val d'Aosta e la Provincia autonoma di Bolzano (che nel conteggio per Regione viene considerata staccata da Trento): più 27.6 (da 2.252 a 2.873 arrivi) e 26.45 (da 843 a 1.066) per cento. Cresciuti notevolmente anche gli approdi laziali: un +22.7 per cento che significa un aumento da 19.479 a 23.898 arrivi. Quarta piazza per il Veneto, il cui 'contributo' è salito di quasi il 21 per cento: da 15.293 arrivi a 18.489. Il segno più caratterizza tutte le Regioni italiane, eccezion fatta per Calabria (-3.7%, da 1.807 a 1.740), Campania (-1.9%, da 9.859 a 9.670) e Molise (da 331 a 297 registrazioni alla reception). In termini assoluti, il picco di arrivi parla lombardo: quasi 99.400, il 10 per cento in più del 2015. Seguono, con distacco notevole, i 38mila e rotti di Piemonte (+5%) ed Emilia Romagna (+11.6%).

Se si dà uno sguardo alle presenze, vale a dire le notti dormite nelle strutture ricettive, si nota un boom per quanto concerne la Sicilia: più 95.5 per cento, da 11mila a 21.500 presenze. La Basilicata fa registrare il secondo incremento percentuale (+50%), ma con un impatto giocoforza modesto (da 1.584 a 2.384 notti). Come per gli arrivi, calano anche le presenze campane (-2.8%), calabresi (-10.7%) e molisane (-18.4%). Il resto - eccezion fatta per lo stabile Piemonte (-0.07%, cioè sempre quasi 92mila notti) - è tutto un segno più. Tant'è che le presenze di marca italiana nello Spezzino, dal 2015 al 2016, sono passate da 812mila a quasi 905mila (+11.4%). I 'Lumbard' sono, in termini assoluti - e, visti gli arrivi, il dato non sorprende più di tanto -, quelli che hanno messo a referto più sonnellini spezzini: 293.500, 26mila in più rispetto al 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Arrivi e presenze nelle strutture ricettive spezzine Archivio Cds


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure