Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Agosto - ore 20.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Troppi tir sull'Aurelia, ma ancora un nulla di fatto

L'uscita al casello di Santo Stefano è cara, sempre più camionisti scelgono Sarzana e poi transitano per Arcola. I Comuni pronti a interdire il traffico, i trasportatori minacciano lo sciopero. Il ministero in campo per la mediazione.

Troppi tir sull´Aurelia, ma ancora un nulla di fatto

La Spezia - L'uscita al casello di Santo Stefano Magra, si sa, è decisamente più caro rispetto al biglietto che si evade a Sarzana. La "colpa" è nel costo del raccordo verso la Spezia, che viene conteggiato a maggiorazione della tariffa per chi transita sotto il borgo vecchio di Vezzano Ligure. Se ne sono accorti anche i camionisti che puntano il porto o la zona industriale del capoluogo, che sempre più spesso decidono di lasciare l'autostrada in Val di Magra per poi imboccare l'Aurelia per poi percorrere quei 10 chilometri circa che mancano alla meta.
Una situazione che pesa sul traffico nei Comuni di Vezzano, Arcola e Santo Stefano Magra, riuniti in un tavolo tecnico convocato in sede di prefettura. Il secondo incontro ha visto riuniti, alla presenza del prefetto vicario, rappresentanti degli enti locali, della Polizia stradale, dell’Autorità portuale, delle associazioni di categoria, CNA Fita e Confartigianato Trasporto, di Salt e del ministero dei Trasporti.

E' stata chiesta a Salt una revisione della tariffa in uscita al casello di Santo Stefano, alla presenza di Carmine Testa, responsabile dell'Ufficio territoriale di Genova della struttura di vigilanza sulle concessionarie autostradali (SVCA) del ministero, che ha chiarito come non sia possibile interdire la percorrenza lungo le strade di competenza comunale a specifiche categorie senza fornire una viabilità alternativa ai mezzi gratuita, ovvero senza pedaggio. Salt, pur riconoscendo la criticità ha fatto presente come la determinazione delle tariffe sia di competenza del ministero del trasporti, il tavolo ha dato mandato alla prefettura affinchè scriva allo stesso per rappresentare la criticità attuale che potrebbe portare a situazioni negative sia per la collettività che l'autotrasporto e chieda contestualmente la revisione del pedaggio per i mezzi pesanti in uscita a Santo Stefano con provenienza Sarzana.
“Se prosegue la volontà di interdizione del transito degli mezzi autoarticolati tramite ordinanze nei comuni di Arcola, a cui inevitabilmente, come è già stato annunciato, faranno seguito quelle di altri comuni limitrofi - commentano CNA Fita e Confartigianato Trasporti in nota congiunta - arriveremo al punto che anche gli autotrasportatori agiranno per propria parte, e ricordiamoci che si tratta di un comparto funzionale alla movimentazione in uscita ed in entrata del porto, si rischia la paralisi di un intero sistema logistico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure