Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Agosto - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Tagli e promesse non mantenute, protesta all'Ispettorato del Lavoro

Previsto volantinaggio domattina davanti alla sede di Piazzale Kenendy: "Dove sono finite le progressioni economiche annunciate?"

Tagli e promesse non mantenute, protesta all'Ispettorato del Lavoro

La Spezia - Lavoratori del Ministero del Lavoro, Inl e Anpal scenderanno in piazza a Roma e nelle sedi locali giovedì 26 ottobre per una manifestazione promossa da Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Pa, Confsal Unsa, Usb-Pi, Flp e Federazione Intesa. Alla Spezia è prevista un'assemblea con volantinaggio dalle 10 alle 12 in piazzale Kennedy 47 (a fianco alla pizzeria La Pia) con la spiegazione dello stato di agitazione. Una mobilitazione indetta spiegano i sindacati "contro l'ennesimo affronto ai lavoratori". Il rientro dei tagli sul salario accessorio, la previsione di risorse in favore del Ministero e delle sue Agenzie nella legge di Bilancio e lo sblocco della nomina del presidente del collegio dei revisori dell'Inl, attualmente ferma al Mef insieme alla contrattazione del Fua. Come si può pensare di garantire servizi quotidiani senza risorse? Questo si chiedono i sindacati che patiscono un po' in tutta Italia le carenze di organico e di strumenti informatici idonei.

Scenderanno in piazza dunque per contestare la mancata certificazione da parte del Mef dell'accordo per la distribuzione del salario accessorio 2016 unitamente ai tagli operati sul salario accessorio 2015 e 2016, il mancato rispetto degli impegni assunti con le organizzazioni sindacali per l'avvio delle procedure relative alle progressioni economiche 2017, il ritardo cronico nel pagamento delle spettanze economiche. Senza dimenticare il mancato avvio dei percorsi di formazione che sta determinando un grave clima di incertezza e demotivazione nel personale dipendente anche a causa della scarsa chiarezza sul futuro e le prospettive dei compiti residuali come le Politiche del Lavoro e i Provvedimenti Amministrativi, assolutamente prioritari per la garanzia dei diritti sociali. Questa è soltanto la prima fase della protesta che in assenza di risposte concrete da parte dei vertici dell'Inl e del Ministero del lavoro continueranno con diverse articolazioni e modalità sia a livello territoriale che nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News