Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Settembre - ore 10.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Suolo pubblico gratis, parrucchieri aperti la domenica e numero verde

La giunta comunale spezzina approva una serie di misure a sostegno delle attività del capoluogo.

Fase 2

La Spezia - Ripartire, sì. Ma c'è anche da stare a galla, perché le necessarie prescrizioni anti contagio significano meno clienti e meno clienti, ce lo insegnerebbe Catalano, vuol dire entrare più magre. I Comuni hanno facoltà di muoversi per dare una mano alle attività in questa ripresa giocoforza col freno tirato. E va in questa direzione la serie di misure di sostegno approvate stamani dalla giunta comunale spezzina. In vista della riapertura delle attività e in accordo con le associazioni di categoria rappresentative degli operatori commerciali e artigiani, l'amministrazione comunale ha predisposto interventi di sostegno - sia indiretti, cioè agevolazione strutturale e organizzativa, sia diretti, vale a dire agevolazione fiscale -, al fine di consentirne il riavvio in una situazione di sostenibilità, nel rispetto comunque delle misure di distanziamento sociale prescritte nei provvedimenti statali e regionali.

"La parola d'ordine è ripartire insieme, per questo abbiamo dato come Comune un sostegno, sia in modo diretto, sia in modo indiretto, alle attività commerciali che sono rimaste chiuse dall'11 marzo scorso in accordo con le associazioni di categoria - dichiara il sindaco Pierluigi Peracchini -. Una manovra che coinvolge tutti i commercianti per dare ossigeno al nostro tessuto commerciale così duramente colpito nel corso dell'emergenza coronavirus. Il Comune fa la sua parte per sostenere chi ogni giorno lavora e da lavoro nei negozi e nelle attività che incidono profondamente non solo nell'economia di tutti ma che svolgono anche una funzione di presidio sociale nei nostri quartieri". "Questi interventi – sottolinea l’assessore a Commercio e Attività produttive, Lorenzo Brogi – sono il primo segnale d’aiuto al comparto commerciale, così da sopperire alle poche e non chiare linee guida del Governo. Spazi liberi nel rispetto del vicinato, sburocratizzando le procedure. I nostri commercianti, ristoratori e baristi devono poter lavorare e farlo in assoluta serenità, ecco perché questi sono aiuti concreti per poter ripartire. I dehor non dovranno essere più smontati e siamo riusciti, grazie a Europa Park, ad ampliare la convenzione in essere e ad offrire parcheggi gratuiti a giugno e nei week end di luglio e agosto. Questi e altri interventi seguiranno per ripartire insieme".
Tra gli interventi a sostegno delle attività, anche i servizi offerti nell’ambito del Progetto ‘Ripartire Insieme’ agli imprenditori attanagliati dalla crisi economica derivante dall’emergenza sanitaria: "Il progetto – precisa l’assessore alle Politiche sociali Giulia Giorgi - nasce con l’intento di supportare gli imprenditori e i commercianti in situazioni di difficoltà offrendo loro un aiuto concreto per superare la crisi. Soprattutto ora, in questo momento storico davvero difficile per molti spezzini, è fondamentale mostrare loro la nostra vicinanza e far capire loro che non saranno soli ad affrontare eventi straordinari ed emergenziali, come quello che stiamo vivendo".

Gli interventi di sostegno al riavvio delle attività commerciali sospese deliberati stamani in particolare prevedono:

- di sospendere lo smontaggio delle strutture dei dehor, in deroga alle disposizioni del Piano del Paesaggio Urbano, per tutto l’anno in corso, rimettendo ai singoli operatori la facoltà di rimozione di tutte o parti delle strutture, in considerazione delle diverse necessità organizzative e strutturali dei locali, a condizione di non creare situazioni di pericolo per la sicurezza della circolazione pedonale e veicolare;

- di consentire, agli operatori commerciali di somministrazione, di occupare fino al 31 dicembre 2020, esclusivamente con ombrelloni, tavoli e sedie, facilmente rimovibili in caso di necessità, ulteriori aree di spazio pubblico che saranno concesse in esenzione Cosap e senza ulteriore autorizzazione

- di stabilire che l’ulteriore occupazione con tavoli e sedie in esenzione Cosap fino al 31 dicembre 2020 possa essere accordata anche agli esercizi di somministrazione sprovvisti di precedente dehor e sempre con l’osservanza delle prescrizioni più sopra impartite;

- di concedere, agli esercizi commerciali in sede fissa e alle attività artigiane, l’occupazione di spazio pubblico in esenzione Cosap fino al 31.12.2020 e senza ulteriore autorizzazione, con panche, standini, cavalletti, ecc

- di stabilire, alla riapertura dei servizi alla persona, in particolare acconciatori ed estetiste, una deroga alla chiusura domenicale ed alla fascia giornaliera di apertura - consentendo di esercitare l’attività continuativamente dalle 7 alle 23 - stabilite dall’Ordinanza Sindacale n. 164 del 12 dicembre 2019; permane l’obbligo di indicare l’orario di apertura all’ingresso dell’esercizio

- di mettere a servizio degli imprenditori in situazione di difficoltà, per sovrindebitamento della propria impresa, i seguenti servizi offerti nell’ambito del Progetto “Ripartire Insieme”: numero verde gratuito per ascolto ed accoglienza; confronto con un professionista per parlare di difficoltà economico finanziarie e delle possibili influenze sulla propria vita sociale; orientamento nell’ identificazione dei servizi utili a inquadrare la propria situazione debitoria; consulenza tecnica per individuare possibili strategie di gestione della situazione debitoria; sostegno psicologico per supportare momenti di crisi; accompagnamento nell’ elaborazione di un progetto e nell’attivazione di servizi

- di prorogare ed estendere la convenzione in essere con Europa Park per l’utilizzo gratuito per alcune ore nelle giornate di sabato e domenica del parcheggio sotterraneo di Piazza Europa al fine di incentivare il commercio del centro storico, integrandola e modificandola con i seguenti orari e secondo le seguenti modalità, per il periodo dal 1° giugno al 30 agosto, salvo ulteriori proroghe che saranno congiuntamente rideterminate, come segue: al 1° giugno al 30 giugno sosta gratuita tutti i giorni dalle 16.30 alle 6 del mattino successivo; dal 1 luglio al 31 agosto, nei giorni di venerdì, sabato e domenica sosta gratuita dalle 16.30 alle 6 del mattino successivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Norme a sostegno del commercio Archivio CdS


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News