Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Aprile - ore 23.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Stipendi, per gli spezzini la laurea si 'sente' dopo 26 anni di lavoro

Ma c'è chi se la passa molto peggio. Uno studio Infodata sulla base di dati Istat.

A Viterbo non basta una vita
Stipendi, per gli spezzini la laurea si 'sente' dopo 26 anni di lavoro

La Spezia - In quanti anni di lavoro si ripaga una laurea? Partento da dati Istat del 2016, una risposta a questa domanda prova a darla la sezione Infodata del Sole24Ore. “Immaginiamo Francesco e Lorenzo – così l'autorevole quotidiano economico meneghino -, due compagni di banco che al termine del percorso di studi superiori decidono di intraprendere strade diverse. Il primo sceglie di lavorare subito, mentre il secondo preferisce iscriversi ad un corso di laurea e quindi sarà occupato con tre anni di ritardo. Posto che un diploma universitario permetterà a Lorenzo di avere uno stipendio migliore, quanto tempo dovrà passare prima che il suo reddito complessivo raggiunga quello di Francesco? Cioè, detta in altre parole, in quanti anni di lavoro si ripaga una laurea?”.

Per condurre l'indagine, è stato preso in considerazione un soggetto impiegato a tempo pieno, quindi occupato 8 ore al giorno per 220 giorni all’anno, con il reddito lordo mediano. Dallo studio emerge che se i due casi – Francesco e Lorenzo – stessero a Roma o a Milano, al laureato basterebbero meno di dieci anni dal momento dell’ingresso nel mondo del lavoro per aver guadagnato, complessivamente, come il non laureato. Certo, ci sono anche situazioni ben diverse: a Viterbo al laureato servirebbero 77 anni di lavoro per pareggiare. Quello della località altolaziale è lo scenario più ostico, seguito da Imperia (65) e Campobasso (56). In generale, nelle province dei capoluoghi di regione – ma con qualche eccezione -, indipendentemente dalla collocazione nello Stivale, per i laureati le retribuzioni sono sensibilmente più alte rispetto al resto del territorio: quindi solitamente la laurea è investimento che rientra relativamente presto.

La media italiana è poco più di 15 anni. In altre parole, chi prosegue gli studi supererà il tesoretto del diplomato dopo ben quasi 27mila ore di lavoro. Il calcolo è effettuato partendo dal differenziale di stipendio il quale, come detto, è sempre a favore del laureato. Tale divario è in molte province è talmente stretto che, come accennato, non sarebbero sufficienti decenni di lavoro per recuperare i soli tre anni (questo il tempo di studio universitario scelto per l'indagine) in ateneo.

Che dice il quadro spezzino? Che al laureato triennale servono 26 anni e mezzo per 'recuperare' sull'amico che ha cominciato a lavorare dopo le superiori. Un valore superiore alla media nazionale e il secondo a livello ligure, dietro Genova (dove servono 15 anni di lavoro). In altre parole, il 'pareggio' di raggiunge a 48 anni. I 26 anni e mezzo spezzini sono in linea con gran parte del Nord, dove figurano tuttavia sia situazioni opulente come quelle di Milano, Monza Briaza, Trieste, Torino e la menzionata Genova – tutte sotto la media nazionale di 15 anni -, sia province (come Imperia, Rimini e Venezia) dove invece laurearsi non sembra questa grandissima scommessa, ovviamente ragionando sul mero dato economico e trascurando tutto l'aspetto del piacere della conoscenza e della formazione. Critica la situazione per i 'vicini' della provincia di Massa Carrara: qua, secondo lo studio, un laureato triennale impiegherebbe oltre 43 anni per arrivare al fatidico pareggio con un parietà diplomato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News