Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 04 Marzo - ore 12.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Stazione marittima, entra anche Costa Crociere. Sarà triumvirato

Nelle scorse settimane la compagnia genovese ha trovato l'accordo con Msc e Royal Caribbean e c'è stata la riformulazione della proposta. Intanto bisogna ampliare la banchina di Levante del Molo Garibaldi.

Joint venture a tre teste

La Spezia - Costa Crociere farà parte insieme a Msc e Royal Caribbean della compagine che punterà a realizzare il project financing con il quale verrà realizzata la stazione crocieristica e saranno gestiti i servizi di accoglienza dei passeggeri. Dopo aver manifestato chiaramente la volontà di far parte della partita (leggi qui) nel momento in cui prendeva il via la gestione del servizio del terminal passeggeri spezzino, la compagnia genovese che fa parte del gruppo Carnival (leader mondiale del settore), ha trovato l'accordo con i due player che per primi si erano fatti avanti nei confronti dell'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale per la costruzione della stazione marittima che sorgerà sul pennello collegato a Calata Paita.

La rimodulazione della proposta è avvenuta nei mesi scorsi ed è stata presentata in Via del Molo all'inizio del mese di giugno. Il porto spezzino conferma così di essere un lido di estremo interesse nel comparto del turismo crocieristico italiano e registra la stipula di una "pace" commerciale tra i tre colossi che non può che ridurre il rischio di sgambetti e ricorsi, e quindi ulteriori ritardi. Msc, Royal Caribbean e Costa Crociere si sono dunque unite in un unico soggetto proponente, condizione già sperimentata con successo in altri porti. Un cammino insieme, ma anche una marcatura stretta che consente di proseguire a operare con meno sorprese in un mercato che sembra non conoscere crisi.

Il progetto proposto per la realizzazione della stazione marittima e la gestione dei servizi si inserisce in un più ampio contesto che prevede il completo riassetto della Calata Paita, che sarà dedicata in parte al settore crociere e in gran parte ad usi civici, secondo le richieste avanzate dall’amministrazione comunale.
La conclusione della procedura è auspicata dall'Autorità di sistema portale entro la fine del 2018, avendo limitato la gara ponte per la gestione del terminal al tempo necessario per portare a termine la procedura di project avviata.
A quel punto non rimarrà che avviare la progettazione esecutiva, in vista del giorno in cui Calata Paita verrà effettivamente liberata dalle funzioni mercantili. Un'attesa che si protrarrà per almeno altri due anni e mezzo, visto che prima sarà necessario che Lsct concluda l'ampliamento dei primi 300 metri della banchina orientale del Molo Garibaldi: un intervento da 25 milioni di euro ormai pronto per essere messo a gara dal terminalista e che dopo i sei mesi necessari per l'affidamento, impiegherà circa due anni e mezzo per essere portato a termine. Solo allora sarà possibile il trasferimento sul Garibaldi delle attività di imbarco e sbarco di merci rinfuse attualmente svolte sulla Paita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News