Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Marzo - ore 20.44

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Stazione marittima e gestione crociere a bando, ora serve il molo | Foto

Pubblicata dall'Adsp la gara mediante project financing, ma per veder sorgere il nuovo terminal saranno necessari almeno altri tre anni. Il primo indispensabile passo è l'ampliamento del Molo Garibaldi, poi la liberazione di Calata Paita.

A metà gennaio l'apertura delle buste
Stazione marittima e gestione crociere a bando, ora serve il molo

La Spezia - Tre mesi di attesa, poi si conoscerà il nome di chi realizzerà la stazione marittima della Spezia. Per vederla realizzata occorrerà attendere ben di più. Il lancio del bando di gara per l'affidamento del servizio di accoglienza passeggeri e delle aree sulle quali sorgerà il nuovo terminal per una durata di 37 anni avvenuto l'altro ieri è infatti un passaggio che nell'immediato avrà principalmente una valenza per quel che concerne la prosecuzione della gestione del business, oggi in capo a Costa crociere. Il domino portuale deve ancora vedere la disposizione di alcune tessere.

Per prima cosa sarà necessario realizzare l'ampliamento del Molo Garibaldi sul lato di Levante, così da poter consentire lo sgombero di Calata Paita. Non esattamente facezie, considerando che la ritirata del porto mercantile dalla banchina più prossima al centro cittadino avrebbe dovuto avvenire entro il 31 dicembre 2009. Con ogni probabilità il ritardo spezzino soffierà su una torta con dieci candeline.
A quel punto potrà iniziare la realizzazione del Molo Paita, il cosiddetto pennello, l'infrastruttura che consentirà l'accosto di due navi quasi perpendicolari a Viale Italia e che, soprattutto, sarà terreno sul quale sorgerà la stazione marittima, elemento indispensabile per gestire i flussi dei passeggeri in maniera meno frammentata. Si calcola che, indicativamente, la costruzione del molo, del quale oggi si sta completando la progettazione, richiederà 12/18 mesi, periodo durante il quale chi si aggiudicherà la gara potrà iniziare a realizzare le opere viarie ed edilizie a terra.
Realisticamente i 36 mesi che Costa crociere ha recentemente posto come obiettivo per il completamento della stazione marittima (leggi qui) saranno la soglia per l'avvio della sua realizzazione.

La gara
La tipologia di bando è quella del project financing: l'Autorità di sistema portuale ha messo a gara un progetto già piuttosto dettagliato, che prende le mosse dal lavoro compiuto tra il giugno 2017 e oggi da Royal Caribbean e Msc, alle quali si è poi aggiunta Costa crociere. Una proposta articolata, frutto dell'interlocuzione con gli uffici tecnici e con il Comune della Spezia, che chiunque potrà proporsi di portare a termine, ma sulla quale il "trio delle meraviglie" ha un diritto di prelazione in quanto promotore dell'iniziativa.
L'Adsp ha dato tempo sino al 14 gennaio 2019 per la presentazione delle proposte. Come detto, il servizio sarà dato in concessione per 37 anni, dietro al pagamento di un canone che sino alla realizzazione del Molo Paita sarà di 200mila euro annui, e che poi salirà a 538mila euro. L'importo stimato per i lavori oggetto della concessione è di 35 milioni di euro. Tra le novità c'è il punteggio che l'Adsp ha riservato al partecipante che proporrà di ospitare un servizio traghetti verso le isole maggiori (Corsica, Sardegna...) con cadenza minima settimanale, andata e ritorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News