Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 05 Dicembre - ore 21.43

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Stagione disastrosa per le guide turistiche, le proposte per rialzare la testa

L'assessore al Turismo Asti: "Attiviamoci tutti per chiedere il reinvestimento del bonus vacanze a favore dei lavoratori del settore più colpiti"

le idee

La Spezia - Investire i fondi "avanzati" dal bonus vacanze, nuovi progetti per coinvolgere gli istituti scolastici che hanno sezioni legati al turismo e poi, l'emergenza Covid dal punto di vista delle guide turistiche spezzine. Questi temi della III commissione consiliare, del Comune della Spezia, tenutasi questa sera in streaming. Sono stati auditi gli assessori Asti e Piaggi e Michela Ceccarini e Serena Bertolini referenti regionale e provinciale dell'associazione Guide Turistiche Liguria.
"In Regione la lista delle guide turistiche ha 375 nominativi - ha esordito Ceccarini -. Stiamo pagando la crisi dovuta alla pandemia e noi siamo uno degli ultimi anelli della catena. La nostra professione è legata al turismo di gruppo e dagli stranieri questo pubblico quest'anno non è arrivato. Questo ci distingue dagli altri comparti. Siamo per la maggior parte a partita iva. Abbiamo una stagionalità molto forte e questo aspetto ci ha danneggiato molto. Alcune colleghe avevano smesso di lavorare a novembre del 2019 per poi riprendere a marzo. Con dati alla mano ci aspettavamo il 20 per cento in più delle prenotazioni ma questo non è avvenuto. La stagione primaverile è andata perduta, in estate e in Liguria si è lavorato un pochino con gli europei. Avevamo prenotazioni per settembre e ottobre, ma sono sfumate anche queste: le decisioni della Svizzera, della Germania e della Francia hanno segnato negativamente. Sicuramente abbiamo lavorato per il 15 per cento".
Relativamente ai contributi al settore, che alla Spezia conta 82 guide turistiche, ha aggiunto: "Abbiamo chiesto a Regione dei bonus ma poi abbiamo chiesto di poter lavorare. Nove regioni su venti hanno dato sostegno e prendendo come esempio la Regione Sicilia, che prevedeva dei servizi prepagati e gratuiti per la popolazione. Ci siamo mossi anche noi in questo senso ma la risposta non è stata sufficiente. In questa situazione non sta venendo nessuno e abbiamo davanti mesi di stallo, pesanti, difficili. Una proposta attuata è stata di tipo formativa con bonus. Però pè destinata a disoccupati e stagionali quindi potevano accedere solo persone che non superavano 4.800 euro l'anno. Quindi noi abbiamo provato a lavorare. Noi abbiamo l'esigenza di rimanere sul mercato. Le guide preferiscono lavorare che ricevere sussidi. Questa è la situazione generale".
Ha proseguito Serena Bertolini per la Spezia: "Questa stagione è stata disastrosa. Come associazione abbiamo cercato di organizzarci con l'iniziativa Girovagando 2020 dedicata alle persone del territorio. In alcuni casi abbiamo anche cancellato gli eventi perché non abbiamo raggiunto il numero degli iscritti. Siamo spaventati perché il 2020 non ha dato frutti e per il 2021 non abbiamo certezze. Ci appelliamo anche al Comune: potrebbero inserire anche Agtl. Il Comune quest'estate ha realizzato la carta di promozione turistica ma al momento non siamo ancora riusciti a lavorare con questo tramite. Sarebbe utile a provare a fare eventi sul territorio per prolungare la stagione. Abbiamo anche pensato, nel periodo del lockdown, abbiamo portato avanti il progetto 'Liguria in una stanza'. In questo periodo abbiamo pensato di proporlo alle scuole del territorio visto che le gite al momento sono sospese".
"Avevamo proposto - ha aggiunto Ceccarini - questo progetto a Bergamo ed è stata un'esperienza importante. Potrebbe essere anche un metodo per promuovere il territorio anche fuori".
Ad aprire le domande dei consiglieri è stato il commissario Emanuele Corbani che ha chiesto chiarimenti sui contratti, poi è entrato in merito alla crisi ha aggiunto: "Stiamo ragionando come compensare il periodo marzo-ottobre. Il tema delle gite virtuali è suggestiva ma sono scettico: la gita è un'esperienza educativa e spostarla nel mondo virtuale la priverebbe di valore. Invece sono molto d'accordo sulla promozione virtuale. Questo permetterebbe di ripartire velocemente. Chiedo dunque ad Asti: si può pensare di attuare una riconversione sulle attività di aggiornamento?".
La prima a rispondere è Bertolini: "Siamo liberi professionisti a partita iva e collaboriamo con le agenzie. Chi è all'inizio può usufruire di contratti a prestazione".
A prendere la parola, poi, l'assessore Asti: "Il Covid ha fiaccato il turismo in tutto il mondo. Si sono mantenuti turisti francesi e tedeschi. Alle guide è crollato il loro mercato principale. Sono tre le tipologie di turismo: lavoro, familiare e gruppi. Quest'ultimo rappresenta il mercato, del mercato del turismo stesso. Il corporate non è mai finito anche se le quote sono diminuite, si è stabilizzato. Il turismo del familiare è stato recuperato ad esempio con gli scambi con Verona. Per i gruppi non è stato così. E' stato fatto un errore: il bonus vacanze. I fondi sono avanzati. E in questo sono rientrate le agenzie turistiche che non incassano e rischiano il fallimento. Un'azione importante si può fare anche in questo Comune con un odg firmato da tutti i gruppi in cui chiediamo a Regione e Stato di stornare questi fondi alle attività delle guide e le agenzie. Un'azione deve essere dal piano istituzionale, il mio non è un giudizio politico ma pratico perché non è questo il momento. Ci sono due miliardi non spesi e siccome erano per il turismo è lì che vanno reinvestiti. Possiamo anche coinvolgere Regione ma fino a ieri al turismo era un assessorato senza portafoglio. Possiamo anche cercare di continuare la promozione in diversi modi possibili: mettere i riferimenti delle guide su My Spezia anche se sarebbe poca cosa, sono arrivati anche 180 militari della marina egiziana e si potrebbe pensare di avanzare una proposta turistica proprio sulla Spezia. Potremmo proporre loro un pacchetto.
"E' vero che il turismo si muove in alta stagione - ha puntualizzato Asti -, ma a gennaio e febbraio abbiamo fatto il 30 per cento in più rispetto al 2019. E' stata messa in atto la destagionalizzazione, vero anche che le crociere arrivavano anche in inverno. Le punte estive c'erano. Se viene meno il settore il problema esiste e le azioni da fare sono sui due lati, ripeto: Regione e Governo. In merito alla digitalizzazione dobbiamo proseguire su binari paralleli, anche con un rifacimento di My Spezia attraverso Liguria digitale e Regione. Stiamo concludendo anche la costituzione del Dmo. Per le scuole vanno coinvolte quelle che lavorano nel turismo. Se ci sarà il consenso da parte di tutti e dei docenti si potrà ragionare concretamente. Io do la mia massima disponibilità".
Il commissario Manfredini ha preso parola: "Come dirigente scolastico con l'assessore era partito un percorso interessante ma con la pandemia si è bloccato. Noi abbiamo blocchi di studio su questo settore e si potrebbe costruire un progetto integrato ripartendo proprio da quel progetto proposto da Asti. Per il Fossati Da Passano questo percorso potrebbe riprendere. Io sono assolutamente disponibile". L'assessore Asti ha aggiunto: "Potrebbe essere formativo per poi mettere in condizione i ragazzi di lavorare con le guide, anche come steward in città".
Serena Bertolini ha aggiunto: "Siamo assolutamente favorevoli ci presteremmo anche come consulenti". In chiusura il presidente di commissione Frijia ha proposto: "Approfondiamo questo filone, cerchiamo di capire quali sono le esigenze delle categorie del comparto. Propongo di fare nostra nostra l'idea del documento relativo al pacchetto di risorse inutilizzate relative al bonus vacanze". I gruppi politici hanno accettato la proposta e quindi il documento potrebbe sbarcare in consiglio comunale in tempi brevi. L'assessore Asti poi ha rinnovato la sua disponibilità e che ha ricordato che questo tema è internazionale che probabilmente sull'esportazione dei progetti spezzini, in particolare lo scambio tra scuole di altre regioni, andranno valutate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News