Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Novembre - ore 16.37

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Spedizionieri, agenti e doganalisti: "Siamo isolati, situazione insostenibile"

Le associazioni spezzine dei tre comparti: "Condividiamo le ragioni della mobilitazione romana del 22 luglio".

Porto
Spedizionieri, agenti e doganalisti: "Siamo isolati, situazione insostenibile"

La Spezia - L’ Associazione Spedizionieri, l’Associazione Agenti marittimi e l’Associazione doganalisti Aspedo del porto della Spezia aderiscono al Comitato “Salviamo Genova e la Liguria” che vede riunite tutte le associazioni di categoria del mondo produttivo, dei servizi e del commercio: Spediporto, Trasportounito Liguria, Assagenti, Assiterminal – Associazione Italiana Terminalisti Portuali – le genovesi Confcommercio, Confindustria, Cna, Confartigianato, Confesercenti, Confetra Liguria, FAI-Conftrasporto. Le tre associazioni spezzine, rappresentate dai loro presidenti Andrea Fontana per gli Spedizionieri, Giorgio Santiago Bucchioni per gli Agenti e Bruno Pisano per i Doganalisti, aderiscono, si legge in una nota, "per sostenere le ragioni della Liguria, il polo portuale e logistico nazionale più importante e paradossalmente il più penalizzato e danneggiato da una situazione insostenibile con riflessi sulla produttività stessa dell’Italia".

"La stessa questione del completamento della ferrovia Pontremolese - proseguono Fontana, Bucchioni e Pisano - rientra a pieno titolo in questa visione in quanto struttura sempre più strategica anche alla luce di quanto sta avvenendo nel sistema infrastrutturale. Condividiamo il contenuto del manifesto del Comitato che ha indetto per il 22 luglio 2020 una manifestazione a Roma con destinazione Montecitorio , Ministero dei Trasporti e ASPI, per essere ascoltati dal Ministro sui  danni non più sopportabili che sta subendo il nostro territorio, ormai quantificabili in miliardi di euro e per non assistere inerti all’ isolamento di Genova e della Liguria e alle pesantissime ripercussioni sulla vita economica e sociale del nostro territorio, già duramente provato da numerose e ripetute tragedie, senza una reazione di orgoglio al dramma quotidiano che si è costretti a subire.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News