Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Marzo - ore 19.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Roncallo: "Gnl è il futuro. Magari anche per fornire energia alle navi"

L'Adsp non abbandona l'elettrificazione delle banchine, ma costo della corrente e livelli di potenza richiesti aprono la strada a un'alternativa: produrre energia in un impianto a gas naturale liquefatto.

Allo studio la possibilità di fare rifornimenti
Roncallo: "Gnl è il futuro. Magari anche per fornire energia alle navi"

La Spezia - L'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale crede nel Gnl a tutto tondo. Meno nel cold ironing per come è stato inteso sino a oggi, ovvero con la fornitura elettrica da parte della rete nazionale.
“Il 2019 costituirà una tappa fondamentale per avviare la trasformazione del porto in una realtà progressivamente sempre più “green”. La redazione del Documento di pianificazione energetica ed ambientale, che per legge dovrà essere avviata appena usciranno le linee guida apposite del Ministero dell’Ambiente, permetterà di introdurre iniziative, anche infrastrutturali, fondamentali per un vero salto di qualità nella gestione delle componenti ambientali, ed in questa logica sarà fondamentale l’apporto che si riuscirà ad ottenere dall’implementazione del Gnl. I costi dell'energia elettrica in Italia – afferma la presidente dell'Adsp, Carla Roncallo - sono troppo elevati ed Enel ha una certa difficoltà nel riuscire a fornire le potenze necessarie: numerosi porti italiani stanno facendo marcia indietro da questo punto di vista. Per questo puntiamo a migliorare il sistema portuale attaverso il Gnl, che a nostro avviso rappresenta il futuro. Non intendiamo abbandonare il progetto di elettrificazione delle banchine: il Molo Garibaldi è già dotato dell'infrastrutturazione necessaria e lo stesso vale per tutto quello che sarà realizzato nei prossimi anni. Al momento peraltro non ci sono alternative possibili. Quello che stiamo valutando è l'ipotesi di utilizzare il Gnl per produrre energia elettrica, le condizioni di partenza necessarie ci sono grazie alla presenza dell'impianto Snam di Panigaglia”.

Tra Via del Molo e la nuova dirigenza dell'impianto di rigassificazione sono già state avviate le interlocuzioni per una collaborazione che potrebbe portare sia verso la creazione di un servizio di rifornimento per navi e camion, sia verso la fornitura del combustibile per un impianto termoelettrico che al momento non è stato tracciato nemmeno sulla carta.
“Siamo alle fasi iniziali di questa ipotesi – chiarisce Roncallo – ma c'è un interesse comune nel valutare queste ipotesi. Nel 2019 faranno scalo anche alla Spezia due navi da crociera che sono dotate di motori a Gnl, come altre. Solitamente fanno rifornimento a Barcellona o Marsiglia, ma non è detto che in futuro non possano farlo anche nel nostro golfo, utilizzando delle apposite bettoline. Lo stesso discorso può valere per i camion: potremmo pensare per esempio di realizzare una stazione di rifornimento a Santo Stefano. Non ci sono invece ipotesi per l'impianto di produzione di energia con Gnl, che rappresenterebbe una alternativa più pulita e meno costosa”.

La presidente prosegue sul tema dell'inquinamento atmosferico con una precisazione. “Le navi da crociera, in particolare quelle più recenti, sono dotate di scrubber, apparecchiature che puliscono i fumi prodotto della combustione e rilasciano nell'aria prevalentemente vapore acqueo. Alla Spezia le navi da crociera ormeggiano in banchine che sono vicine all'incrocio di Via San Cipriano, dal quale proviene gran parte dell'inquinamento di cui spesso si parla. Non si dimentichi che mentre per l'anno prossimo sono previsti 186 accosti di navi passeggeri, ogni anno accogliamo all'incirca mille navi merci: quello che è importante è che allarghiamo anche a questo comparto le migliorie tecnologiche in grado di ridurre l'impatto ambientale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News