Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Ottobre - ore 21.45

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Reddito di cittadinanza, un aiuto per 2.500 famiglie spezzine

L'assegno medio mensile è di poco superiore al mezzo migliaio di euro.

I numeri
Reddito di cittadinanza, un aiuto per 2.500 famiglie spezzine

La Spezia - Sono ad oggi poco meno di 24mila i nuclei famigliari residenti in Liguria che possono contare sul sostegno di un Reddito di cittadinanza, vero cavallo di battaglia del Movimento cinque stelle alle elezioni politiche del 2018. Sembra un secolo fa, di mezzo ci sono stati due governi e il crollo del consenso grillino. Di questi 23.873 nuclei che possono contare sullo strumento di sostegno – tutti i dati vengono dall'Osservatorio Inps e sono aggiornati a settembre -, 2.534 vivono nello Spezzino, per un totale di circa 5.700 persone coinvolte. Questo l'ammontare delle famiglie sostenute nelle altre province liguri: 13.740 a Genova, quasi 4mila a Imperia, nel Savonese 3.600 e rotti. L'importo mensile medio, in Liguria, è 518 euro; quello Spezzino è di 513, di fatto analogo quelli della Superba e di Savona, mentre nell'Imperiese il Rdc medio sfiora i 570 euro, un po' di più. E sono 3.368 le famiglie della provincia di Massa Carrara che percepiscono l'assegno, che all'ombra delle apuane ha un valore medio di 517 euro.

C'è poi anche la Pensione di cittadinanza. Un aiuto per poco più di 4.100 famiglie liguri, che tocca meno di 4.500 persone: parliamo quindi soprattutto di persone sole, generalmente anziane. Di queste famiglie – spesso mononucleari – 439 sono alla Spezia e provincia, dove la Pdc media è 216 euro, sotto la media regionale di 245, valore sopra il quale stanno Genova (255 mensili per 2.440 nuclei famigliari) e Imperia (254 mensili per 855 nuclei), mentre Savona (220 mensili per 705 famiglie) è più vicina ai valori del Levante. Assegno medio di 243 euro al mese, infine, per il mezzo migliaio di famiglie apuane coinvolte; 505 famiglie e 555 persone toccate, anche qui, dunque, come nello Spezzino, si tratta spesso di entità monocomponente. Considerando sia Reddito che Pensione di cittadinanza, alla Spezia e provincia i nuclei percettori – evidentemente in condizioni di fragilità - sono poco meno di 3mila (2.793). Sempre guardando allo Spezzino, si segnala che, da quando si è aperta la possibilità di ottenere Rdc e Pdc (primavera 2019), ci sono state 1.474 domande respinte mentre 501 strumenti di sostegno sono decaduti. Attualmente ci sono oltre 400 domande in elaborazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News