Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Gennaio - ore 22.55

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Porto isolato, il 95 per cento dei camionisti aderisce allo sciopero

La protesta contro le modifiche proposte dal mobility package ha visto la partecipazione di moltissimi autotrasportatori e l'istituzione di dieci presidi sul territorio provinciale.

Sguardo al 31 gennaio
Porto isolato, il 95 per cento dei camionisti aderisce allo sciopero

La Spezia - Nessun tir questa mattina ha varcato i gate del porto spezzino. La partecipazione allo sciopero unitario contro il mobility package in fase di discussione tra Bruxelles e Strasburgo è stata infatti elevatissima: dieci presidi sul territorio, in massima parte al retroporto di Santo Stefano e al porto spezzino, con il 95% circa di adesioni.
La mobilitazione unitaria voluta da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti rappresenta l'atto di forza delle sigle e dei lavoratori del comparto nei confronti delle norme proposte nelle aule europee e già bocciate nei giorni scorsi dal parere dello stesso Parlamento, ma che saranno discusse in maniera definitiva solo il 31 gennaio prossimo.

Giordano Arfeo, della segreteria Filt Cgil della Spezia, è stato protagonista della manifestazione della scorsa settimana al confine italo-francese di Ventimiglia, che ha visto la partecipazione dei camionisti italiani e francesi: “La nostra è una protesta unitaria contro le norme contenute nel pacchetto mobilità in discussione al Parlamento europeo, che prevedono un peggioramento delle condizioni di guida e di riposo dei conducenti professionisti di camion e pullman. Il nuovo regolamento concentra il riposo lungo sulla quarta settimana del mese, determinando così un allungamento dei tempi di lavoro nelle prime tre settimane e un aumento dei carichi di stress e quindi dei rischi per i lavoratori e gli utenti della strada.”

“Il decreto non è stato affatto ritirato - precisa Fabio Quaretti, segretario provinciale Filt Cgil -. Sono solo stati presentati emendamenti che saranno discussi il 31 gennaio. Non è la prima volta che scioperiamo contro l'abbassamento delle tutele e della sicurezza dei lavoratori dell'autostrasporto e la mobilitazione continuerà se il decreto non sarà ritirato. L'alta adesione allo sciopero dimostra che i lavoratori sono giustamente sensibili rispetto al tema della sicurezza.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News