Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 08 Marzo - ore 22.14

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Piano delle opere approvato senza l'appoggio di Federici e Ruggia

Comitato portuale infuocato questa mattina: sindaco e vice-sindaco contrari al programma di Forcieri: "Stupito del dietrofront a distanza di due mesi". Il prossimo anno previsto l’avvio di lavori per 213 milioni di euro. Il programma nel dettaglio.

La Spezia - Dopo l’adozione deliberata all’unanimità il 12 ottobre scorso, e preso atto che entro i termini dei 60 giorni previsti non sono pervenute osservazioni, è stato approvato dal Comitato Portuale il Piano Triennale delle Opere per il triennio 2016-2018, in esecuzioni del Piano Regolatore Portuale. Tutti i presenti sono intervenuti ed hanno votato a favore, ad eccezione del sindaco Massimo Federici e dell’assessore comunale Cristiano Ruggia, che, contrariamente alla posizione assunta nella seduta del 12 ottobre, dove l’assessore aveva accompagnato il suo voto favorevole con il pubblico apprezzamento del piano, complimentandosi anche per la chiarezza della relazione di accompagnamento, hanno votato contro il PTO perché non più favorevoli alla realizzazione del molo crociere. “Dopo la sentenza favorevole del Consiglio di Stato sul trasferimento delle Marine e dopo il nulla osta del Ministero dell’Ambiente, il piano ora approvato consente di procedere con la realizzazione delle opere previste dal vigente Piano Regolatore Portuale, che sono rimaste ferme a lungo a causa di ricorsi e intoppi burocratici e che da tanto tempo aspettiamo e che può dare una spinta concreta alla nostra economia ed alla occupazione. Per questo sono rimasto stupito del voto contrario di Ruggia e Federici che mi auguro non preluda ad una rimessa in discussione del piano approvato, oltre che dal Comitato Portuale, anche dal Consiglio Comunale e da quello Regionale; e non blocchi le concrete possibilità di sviluppo del settore crocieristico. Comunque, come ho chiaramente detto in Comitato resta una piena disponibilità alla discussione ed al confronto”, ha detto il presidente dell’AP Lorenzo Forcieri.

Il PTO prevede, per il 2016, l’avvio delle seguenti opere, per oltre 213 milioni di euro

Realizzazione piazzale e banchina Terminal del Golfo: importo intervento € 44.500.000,00 con apporto di capitale privato.
Realizzazione piazzale e banchina Canaletto importo intervento € 22.550.000,00 con apporto di capitale privato.
Fascia di rispetto abitato Canaletto e Fossamastra importo intervento € 1.500.000,00 con apporto di capitale AP.
Realizzazione ormeggio imbarcazioni VV.F. radice molo Garibaldi/ Malaspina importo € 600.000,00 con capitale AP.
Ampliamento lato levante molo Garibaldi 1° lotto funzionale importo € 30.000.000,00 con apporto di capitale privato.
Realizzazione retroporto S.Stefano Magra: stima del costo complessivo € 5.500.000,00 finanziamenti AP.
Manutenzioni e ristrutturazioni banchine in aree interne al demanio marittimo: importo intervento € 2.500.000,00 (finanziamento fondi A.P.)  
Ampliamento testata molo Fornelli: importo intervento € 24.000.000,00 con apporto di capitale privato.
Adeguamento molo Italia: importo intervento € 17.000.000,00 finanziamenti AP.
Potenziamento impianti ferroviari de “La Spezia Marittima” all’interno del porto commerciale: importo intervento € 38.976.098,97 (finanziamento CIPE)
Parziale realizzazione darsena servizi in testata al molo Garibaldi: importo intervento € 6.000.000,00 (finanziamento fondi A.P.)
Dragaggio e successivo escavo zona prospiciente il molo Garibaldi e canale di accesso al 1° bacino portuale: importo intervento € 20.000.000,00 (finanziamento fondi A.P.)

ANNO 2017
Realizzazione fabbricato VV.F. radice molo Garibaldi/ Malaspina importo intervento € 1.500.000,00 con fondi AP.
Fascia rispetto abitato Canaletto e Fossamastra importo intervento € 2.500.000,00 con apporto di capitale AP.
Molo crociere calata Paita realizzazione banchinamento: stima del costo complessivo € 28.000.000,00 (finanziamenti con fondi AP) 
Stazione crocieristica calata Paita e strutture di servizio: stima del costo complessivo € 25.000.000,00 (finanziamenti con apporto di capitale privato e con fondi AP)
Realizzazione retroporto S. Stefano Magra – 3° lotto funzionale: Stima del costo complessivo € 11.500.000,00 finanziamenti AP.
Messa in sicurezza d’emergenza fondale Molo Italia: importo intervento € 15.611.384,25 (da finanziare)  
Manutenzioni straordinarie e ristrutturazioni di banchine in aree interne al demanio marittimo di competenza: importo intervento € 2.500.000,00 (finanziamento fondi A.P.)  

ANNO 2018

Ampliamento lato levante molo Garibaldi 2° lotto importo intervento € 25.000.000,00 con apporto di capitale privato.
Dragaggio fondali banchine di Canaletto e Ravano: importo intervento € 20.000.000,00 (finanziamenti AP)  
Realizzazione collegamento viario sotterraneo Terminal Ravano: importo € 36.088.875,00 (da finanziare)  
Manutenzioni straordinarie e ristrutturazioni di banchine in aree interne al demanio marittimo di competenza: importo intervento € 2.500.000,00 (finanziamento fondi A.P.)  

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News