Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 25 Maggio - ore 08.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Pensioni spezzine, divario 'monstre' tra uomini e donne

Questo raccontano i dati Istat. Solo a Lecco un gap maggiore. E dietro Spezia, ecco Genova.

I numeri
Pensioni spezzine, divario 'monstre' tra uomini e donne

La Spezia - La provincia della Spezia è una di quelle con il più alto gender gap pensionistico, ovvero la differenza media tra le pensioni degli uomini e quelle, più basse, delle donne. A dirlo sono i dati Istat, organizzati dall'Infodata de IlSole24Ore. Nella nostra provincia i pensionati uomini incassano in media 22.821 euro lordi l'anno, le donne 12.169: la differenza è quindi di quasi 888 euro al mese. 'Meglio' fa soltanto la provincia di Lecco, con un gap di quasi 920 euro, che è il divario tra valori tutto sommato simili a quelli spezzini: 22.190 euro l'importo medio maschile annuale, 11.174 quello femminile. E dietro La Spezia c'è subito Genova, con un divario di 881 euro e pensioni medie appena maggiori.

Secondo IlSole, “la recente decisione del Governo di rivedere aspetti importanti del precedente sistema pensionistico, afferma Moody’s, aumenterà le pressioni sul Governo, che è già fortemente indebitato, mentre le Regioni potranno soffrire dell’aumento delle spese sanitarie. Effetti negativi si potranno avere anche sul mercato immobiliare, con il calo del numero degli acquisti di prima casa, con una flessione nella domanda e nei prezzi, anche se le grandi città del Nord con l’immigrazione dei giovani potranno risentirne meno. Nel comparto finanziario, il calo della domanda di credito sarà controbilanciato dall’aumento della domanda di prodotti assicurativi vita”.

“Nel settore corporate potranno soffrire settori come per esempio i trasporti, i ristoranti, le calzature sportive, comparti dove gli anziani spendono meno – ha spiegato Ernesto Bisagno, vice presidente di Moody’s Senior Credit Officer – mentre aziende dedicate all’alimentare, all’assistenza merdica, all’home care potrebbero in effetti avere dei benefici”. Secondo l’agenzia di rating il processo di invecchiamento limiterà la crescita economica e il suo impatto negativo sulle finanze statali aumenterà ulteriormente in futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News