Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Novembre - ore 22.37

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pensioni, a Spezia il secondo gap di genere più alto d'Italia

Quasi 900 euro mensili di differenza tra l'assegno degli uomini e quello delle donne.

Lecco davanti e Genova dietro
Pensioni, a Spezia il secondo gap di genere più alto d'Italia

La Spezia - Il divario di genere non è solo questione di stipendi. E già: perché il gap tra le entrate di uomini e donne resta anche una volta messa nel cassetto l'esperienza lavorativa. In altre parole, in Italia non solo la busta paga, ma anche la pensione degli uomini è superiore a quella delle donne. A dimostrarlo un interessante studio di Infodata Il Sole24Ore, partendo da dati Istat del 2016 e considerando i numeri relativi all’importo lordo annuale medio percepito dai pensionati su base provinciale. Il primo lampante dato che è emerge è che in Italia non esiste una provincia nella quale le donne percepiscano una pensione media superiore a quella degli uomini.

A livello nazionale, la differenza media tra pensioni maschili e pensioni femminili è pari a 675.43 euro mensili. Un divario superiore a questo valore si registra in quasi tutto il nord (fanno eccezione una manciata di province, tra cui tutte quelle emiliano romagnole tranne Parma e Piacenza), mentre al centrosud il divario è inferiore al valore medio nazionale, con poche eccezioni, tra le quali Roma (quasi 847 euro di gap).

E se il podio della differenza pensionistica di genere spetta a Lecco e provincia, con ben 918 euro al mese di differenza media, al secondo posto ecco che spuntano La Spezia e provincia con un gender gap pensionistico di 888 euro. Nello Spezzino il pensionato uomo incassa in media quasi 23mila euro lordi all'anno, a dispetto dei 12.600 della donna. Per completare il podio, poi, non occorre uscire dalla Liguria: c'è infatti Genova, con un divario di 881 euro. Mentre i 'vicini' della provincia di Massa Carrara sono sotto il dato nazionale, con una differenza media di 659 euro al mese.

E di pensioni, intanto, si discute serratamente a Roma. Le due anime politiche del governo, Lega e Cinque stelle, pare proprio abbiano trovato la quadra su quota 100:vale a dire, in pensione va chi ha almeno 62 anni di età e 38 anni di contributi, con quattro finestre annuali, a cadenza trimestrale. La riforma dovrebbe prevedere anche la nuova Opzione Donna, che consente alle lavoratrici di ritirarsi con 58 o 59 anni di età, rispettivamente per lavoratrici dipendenti e autonome, in entrambi i casi con almeno 35 anni di contributi e il calcolo interamente contributivo della pensione. Quando si cambia? Primi mesi del 2019. L'ha detto ieri sera, intervistato da Giovanni Floris a Dimartedì, il presidente del consiglio Giuseppe Conte.

Gender gap pensionistico, ecco le dieci province dove è maggiore la differenza media tra le pensioni di uomini e donne

Lecco 918 euro mensili di differenza media

La Spezia 888 euro

Genova 881 euro

Bergamo 863 euro

Trieste 850 euro

Roma 847 euro

Monza Brianza 846 euro

Milano 844 euro

Livorno 816

Trento 812

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News