Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 19 Agosto - ore 13.42

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Patronato Inapa per i lavoratori precoci che puntano alla pensione

Patronato Inapa per i lavoratori precoci che puntano alla pensione

La Spezia - Il Patronato Inapa Confartigianato comunica che finalmente i lavoratori “precoci” appartenenti al sistema previdenziale retributivo (iscritti ad una forma di previdenza obbligatoria prima del 1/1/1996), possono andare in pensione con requisiti ridotti. E' stata pubblicata l'attesa circolare dell’INPS n. 99 che ha fornito istruzioni in merito all’applicazione delle suddette disposizioni.

Chi sono i lavoratori precoci? Sono quei lavoratori che possono far valere almeno 12 mesi di lavoro effettivo prima del compimento del 19° anno di età. A tale fine sono utili anche i periodi di lavoro all’estero riscattati ed i periodi riscattati per omissioni contributive.

Qual è il requisito contributivo? Potranno avere liquidata la pensione anticipata, indipendentemente dall’età, al raggiungimento dei 41 anni di contribuzione (sia uomini che donne). Per gli anni 2017 e 2018 l’anticipo massimo potrà essere pari a 10 mesi per le donne e di 1 anno e 10 mesi per gli uomini.

Servono altri requisiti?
Non basta essere un “precoce” e aver maturato 41 anni di contribuzione, è necessario rientrare in una delle seguenti categorie: a) essere in stato di disoccupazione involontaria ed avere concluso integralmente la prestazione per la disoccupazione spettante da almeno tre mesi; b) assistere, al momento della richiesta e da almeno sei mesi, il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap in situazione di gravità; c) avere una riduzione della capacità lavorativa, accertata dalle competenti commissioni per il riconoscimento dell’invalidità civile, superiore o uguale al 74%; d) essere lavoratori dipendenti occupati nelle professioni “gravose” (indicate all’allegato E della legge di stabilità) da almeno sei anni in via continuativa o nelle attività lavorative per le quali è richiesto un impegno tale da rendere particolarmente difficoltoso e rischioso il loro svolgimento in modo continuativo; e) essere lavoratori addetti a lavorazioni usuranti di cui all’articolo 1, commi 1, 2 e 3, del dlgs 67/2011.

Quali sono le attività “gravose”? Sono stabilite dalla Legge di stabilità 2017: Operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia e della manutenzione degli edifici; Conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni; Conciatori di pelli e di pellicce; Conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante; Conduttori di mezzi pesanti e camion; Personale delle professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni; Addetti all’assistenza personale di persone in condizioni di non autosufficienza; Insegnanti della scuola dell’infanzia e educatori degli asili nido; Facchini, addetti allo spostamento merci ed assimilati; Personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia; Operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti.

Quando fare domanda?
I soggetti che si trovino o che potrebbero venire a trovarsi nel corso dell’anno nelle condizioni previste devono presentare domanda di verifica delle condizioni entro il 1° marzo di ciascun anno; per il solo anno 2017, atteso il ritardo con il quale è stato emanato il regolamento le domande possono essere inoltrate entro il 15 luglio. In ogni caso – vale a dire per il 2017 e per gli anni successivi - le domande possono essere inoltrate dopo i termini previsti ma non oltre il 30 novembre di ciascun anno.

Per informazioni e appuntamenti è possibile chiamare il Patronato INAPA, tel. 0187.286624-68 oppure mandare una e-mail: inapa@confartigianato.laspezia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure