Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 10.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Nascono i "Laboratori dello sviluppo economico"

Il sindaco Peracchini e l'assessore Giacomelli hanno presentato l'istituzione di gruppi di lavoro sui grandi ambiti dell'economia spezzina. Domani l'esordio con la nautica.

Nascono i "Laboratori dello sviluppo economico"

La Spezia - Una serie di gruppi di lavoro, per gestire e facilitare i processi dello sviluppo economico cittadino. Questa l'idea lanciata dall'amministrazione comunale con "Il laboratorio dello Sviluppo economico", l'iniziativa che prende i via domani e che è stata presentata questa mattina dal sindaco Pierluigi Peracchini e dall'assessore competente Genziana Giacomelli.
"Si tratta di uno strumento pensato per coordinare e agevolare alcuni filoni strategici. Pensiamo a quello della nautica e dei megayacht: un concentrato di scienze, che vanno dall'elettronica alla meccanica, dalla motoristica alle comunicazioni. Una varietà di realtà che si incontrano che ritroviamo anche in altri settori, che hanno la stessa necessità di trovare un punto di incontro tra tutti gli attori interessati", ha illustrato il primo cittadino.
Un luogo di lavoro, quello dei Laboratori, dal quale far scaturire politiche mirate al sostegno delle imprese e dei lavoratori, con iniziative come sgravi fiscali, semplificazione dei regolamenti, indirizzo dei fondi legati alla formazione per giovani e disoccupati di tutte le età. "Il nostro territorio sta attraversando una fase di cambiamento - ha proseguito Peracchini - che deve essere seguita da vicino, con una cabina di regia e il nostro ruolo di facilitatori dei processi".

"In questi mesi - ha detto l'assessore allo Sviluppo economico - ho svolto una quarantina di incontri, tra associazioni datoriali, imprenditori e sindacati, per conoscere e approfondire i temi. Sono emersi alcuni ambiti strategici, come la difesa, la meccanica, la navalmeccanica, la nautica, il turismo e interessanti realtà nell'ambito agricolo e sociale. Tutti comparti attraversati da questioni trasversali quali il lavoro, la formazione, l'innovazione e la creazione di impresa.
Da domani (alle 10 nella Sala multimediale del Comune - Ndr) inizia la fase operativa. Formeremo gruppi di lavoro sui diversi ambiti, con focus su determinati progetti o criticità. Nel frattempo continueremo a operare nel campo della formazione intesa come risposta ai bisogni del territorio. Non abbiamo una competenza specifica in materia, ma possiamo stimolare la Regione a rispondere ai fabbisogni che raccogliamo nel tessuto economico e occupazionale locale".
Il primo appuntamento dei Laboratori, nome scelto per indicare il dinamismo con il quale l'amministrazione intende procedere, raccogliendo spunti e proposte, vedrà impegnati i soggetti che ruotano intorno al mondo della nautica. Poi il calendario proseguirà con gli altri comparti e sarà dato il via al lavoro sulla formazione.
"Parallelamente - ha aggiunto Giacomelli - vogliamo dare supporto ad alcuni progetti che ci sono stati sottoposti e che riteniamo possano essere volano per la città, iniziative che insistono in contesti sia grandi che piccoli".

Il percorso, negli intendimenti del sindaco e dell'assessore, toccherà temi che vanno dalle aree alle infrastrutture, dalle tempistiche delle procedure al piano fiscale.
E sulle aree, tema di fondamentale importanza per le aziende, Peracchini spiega: "Abbiamo aperto una interlocuzione con la Marina militare per sapere una volta per tutte quali sono quelle che ritengono strategiche, e non dimentichiamo il tema del futuro dell'area Enel. Ma lo scopo è prima di tutto quello della concretezza: al di là dei nostri desideri, i ragionamenti deriveranno dall'analisi del mercato per essere pronti a cogliere tutte le opportunità. Mariperman? E' un'area interessante, ma ci sono molte servitù in essere, dalla Marina alla Nato. E' noto quanto riteniamo importante la costa di Levante, ma bisogna ricordare che si tratta di interventi che richiedono tempo".
A tal proposito il sindaco si è detto favorevoli allo sviluppo Fincantieri "per mantenere lavoro e competenze sul territorio. Non facciamoci del male da soli", ha esclamato, manifestando poi preoccupazione per le notizie sulle prossime novità in casa Leonardo: "Qua il tema è la politica economica e finanziaria del gruppo Finmeccanica. Ci preoccupa l'affitto in vista per il capannone e i macchinari. C'è stato un cambiamento epocale: ora lo stabilimento è parte di un gruppo più ampio e dovremo vedere se il governo deciderà di fare un ragionamento nazionale o se seguirà le logiche di mercato".

Al primo incontro dei Laboratori sono stati invitati: Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, Camera di commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona, Confindustria La Spezia , CNA La Spezia, Confartigianato La Spezia, Confesercenti La Spezia, Confcommercio La Spezia, Confcooperative La Spezia, Legacoop Liguria - La Spezia, Confagricoltura La Spezia, Confederazione Italiana Agricoltori La Spezia, Coldiretti La Spezia, CGIL La Spezia, UIL La Spezia, CISL La Spezia e UGC CISL.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News