Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Settembre - ore 21.55

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Nasce la "Golfo e Terre dei Poeti Welcome Card"

Un nuovo strumento a metà strada fra una carta dei servizi e di sconti. Lo studio di Josep Ejarque è stato presentato stamattina al tavolo tecnico. Asti: "Gratuita fino a dicembre, nel 2021 a pagamento". Come funzionerà.

A giorni la presentazione
Nasce la "Golfo e Terre dei Poeti Welcome Card"

La Spezia - Si chiamerà "Golfo e Terre dei Poeti Welcome Card" e vedrà la luce nei prossimi giorni. E' il risultato dell'analisi di Josep Ejarque, guru catalano del turismo chiamato a suo tempo dal Comune della Spezia per quella che doveva essere la Dmo, Destination management organization, un progetto che non ha ancora trovato il suo compimento ma che potrebbe trovare novità a metà mese quando la Camera di Commercio delle Riviere porterà la questione al vaglio della giunta. Sotto questo profilo la card può essere il primo tassello per una futura effettiva collaborazione fra gli enti locali. Al tavolo tecnico del turismo tenutosi questa mattina, c'erano i comuni della Spezia, Porto Venere, Riccò del Golfo, Aulla, il direttore del Parco delle Cinque Terre, Patrizio Scarpellini, e i rappresentanti delle associazioni di categoria per comprendere che cosa ci si promette di ottenere con questo nuovo strumento: non una carta urbana perché il comune capoluogo ha una diversa vocazione rispetto alle città d'arte, stretta com'è tra il mare e le montagne. Un occhio a Dubrovnik e Malaga, per carpire come hanno affrontato analoghi sfide, per una carta turisticha che guarda all'oggi e in prospettiva al futuro prossimo: "Il periodo di riduzione dell'offerta e di mancati introiti dalla tassa di soggiorno pongono delle questioni indifferibili - spiega Paolo Asti, assessore al turismo del Comune della Spezia,che di recente è stato promotore dell'iniziativa extraregionale "Dal tramonto all'alba" che associa alla città ligure quelle di Parma, Verona e Trento - vuoi per le paure del dopo Covid vuoi perché, con la contrazione dei flussi, la concorrenza è ancora più forte di prima. Il turista è cambiato, non vuole stare nelle grandi città perchè considerate più a rischio, preferendo luoghi più tranquilli e raccolti. E' un viaggiare più indviduale, famigliare. Il senso di questa card è innanzitutto quello di iniziare a parlare di ripartenza".

Un re-start che prevede che la carta, fino al 31 dicembre 2020, sia gratuita e reperibile negli infopoint, negli alberghi, ma anche nei tabacchini, con la vetrofania dedicata: con essa si accede ad una scontistica sui partner commerciali (almeno il 10%) e sui servizi, come ad esempio la gratuità dei musei della Spezia, estendibile anche agli altri comuni aderenti. "Lo scopo è evidente: far in modo che i turisti spendano i loro soldi sul nostro territorio, anziché altrove - la inquadra così Asti. Poi dal 1° gennaio 2021 la card andrà a pagamento, secondo tre gradi di esposizione, corrispondenti a diversi periodi di permanenza: due giorni, tre giorni ed una settimana. Oltre ai musei, finirebbero all'interno del paniere dei servizi il tpl provinciale, l'accesso agli stabilimenti balneari che vorranno esserci, la possibilità di evitare qualsiasi tipo di coda, oltre naturalmente al risparmio economico. Lo studio di Ejarque, dal valore complessivo di 5mila euro, ha prodotto un'analisi piuttosto corposa della situazione turistica pre e dopo Covid: "Proveremo a trovare anche un accordo per i treni affinché rientrino nella card - precisa Asti - mentre di sicuro ci sarà la possibilità di prenotazione e sconto per il parcheggio di Piazza Europa". Chiaro che se nel futuro ci saranno le condizioni, un rapporto stretto e una vendita simultanea di questa carta con la Cinque Terre Card sarebbe un approdo logico in un territorio che deve guardare insieme alla promozione del turismo. Un turismo che sta cambiando pelle, inesorabilmente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News