Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Maggio - ore 23.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Molo Fornelli Est, l'Adsp si prepara allo spianamento del fondale

Per ottenere la certificazione di una profondità di - 15 metri dall'Istituto idrografico della Marina bisogna spostare 3.600 metri cubi di materiale rimasto in una zona marginale.

Nell'area sottoposta a sequestro
Molo Fornelli Est, l'Adsp si prepara allo spianamento del fondale

La Spezia - Riprendono, seppure in un'area ristretta, i lavori nei fondali del Molo Fornelli Est, sottoposti a sequestro per la seconda volta nel febbraio del 2017. A far ripartire una parte delle operazioni, in accordo con la procura della Repubblica spezzina, è la necessità di rimuovere 3.600 metri cubi di materiale rimasto sul fondale impedendo la certificazione della profondità di - 15 metri all'Istituto idrografico della Marina. In quel punto, infatti, il fondale risulta a un livello di - 13,9 metri e con lo spianamento previsto il materiale sarà spostato nelle vicinanze, senza effettuare un vero e proprio dragaggio.

L'accumulo di materiale si trova in una zona molto marginale rispetto alla fascia che viene solitamente utilizzata per l'accosto delle navi, ma la situazione penalizza comunque il traffico commerciale che opera nella banchina e l'Autorità di sistema portuale ritiene necessario avviare urgentemente i lavori di spianamento del fondale già autorizzati dalla Regione nell'ottobre scorso. Con la certificazione, infatti, le portacontainer potranno giungere in porto a pieno carico, consentendo una ovvia ottimizzazione delle attività commerciali e portuali.

Il primo sequestro dell'area era stato deciso dal pm Luca Monteverde nel gennaio 2016 all'esito di un'indagine. Il sequestro era stato confermato poi dal gip che ha ritenuto il dragaggio avessero procurato un deterioramento e "una compromissione significativa delle acque del golfo della città". Poco dopo il Tribunale del riesame aveva disposto l'annullamento della misura di confisca, ma i lavori erano rimasti fermi. Dopo un anno la Corte di Cassazione aveva ribaltato nuovamente le cose, annullando la senza del Tribunale del riesame.

Per realizzare l'intervento urgente l'Adsp ha previsto una spesa di 1milione e 115mila euro e ha avviato in questi giorni le procedure di gara d'appalto in forma negoziata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News