Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 05 Giugno - ore 22.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Miglio blu, i dettagli dell'accordo tra Comune e cantieri

La giunta comunale ha approvato il protocollo d'intesa da siglare con le aziende del settore e la Regione nell'ambito del progetto che coinvolge la costa di Levante, da Pagliari a Muggiano.

I numeri da record della nautica spezzina
Miglio blu, i dettagli dell'accordo tra Comune e cantieri

La Spezia - Potenziare l'immagine del territorio con il coinvolgimento dei cantieri navali, definire un piano che miri a individuare un'immagine unica del settore nautico spezzino, far crescere un "distretto nautico", favorire un legame sempre più stretto tra le esigenze occupazionali dei cantieri e la formazione dei giovani e, infine, migliorare le sinergie tra il Polo universitario, le imprese del settore della nautica e gli enti di ricerca presenti sul territorio. Sono queste le finalità principali del protocollo "Il miglio blu – La Spezia per la nautica" approvato nel corso dell'ultima seduta della giunta comunale.
Già dall'estate scorsa (leggi qui) il Comune della Spezia, la Regione e le imprese del mondo della cantieristica spezzino avevano annunciato l'intenzione di realizzare un progetto che potesse valorizzare il distretto nautico locale sia sotto il profilo dell'immagine che dal punto di vista del sostegno pratico.

Per questo i promotori del progetto prevedono un complesso intervento di restyling, infrastrutture, nuovi servizi e nuove aree residenziali per membri di equipaggi o clienti dei grandi cantieri nell’area di levante della città. L'intervento comprenderà un'area che va dalla zona della darsena di Fossamastra sino al Muggiano, tra i cantieri Sanlorenzo, Ferretti, Baglietto, Perini Navi, Porto Lotti, Fincantieri e tutte le eccellenze del settore dei superyacht.
Per creare un’immagine unica del settore della nautica spezzina si pensa di potenziare i servizi per dare competitività all’intero sistema anche attraverso l’organizzazione e promozione di un evento che sia in grado di costruire un disegno organico di medio-lungo periodo, insieme alla Marina militare, per individuare aree e spazi oggetto di valorizzazione. L’appuntamento legato alla nautica, in particolare, dovrebbe essere in grado di caratterizzare la città in ambito nautico, di darle visibilità anche all’estero attirando potenziali investitori e differenziandola da altre città che organizzano eventi su questo tema.
La crescita del “distretto nautico” (capace di integrare l’offerta presente sul territorio ed in grado di costruire un’unica filiera produttiva che veda insieme i cantieri nautici, le aziende dell’indotto e del refit & repair, le marine ed i punti di approdo nautici, fino ai servizi nautici ed all’accoglienza turistica, mettendo in rete competenze e know-how) è ritenuta decisiva per la struttura del settore, caratterizzata dalla compresenza di alcune grandi imprese conosciute anche a livello internazionale e da un numero elevato di piccole imprese specializzate in alcune fasi di quello che è l’intero ciclo produttivo. Tale situazione fa sì che le piccole imprese raramente tendano ad innovare o comunque tendano a farlo in modo meno sistematico di quelle grandi.
Come dicevamo è ritenuto prioritario favorire un legame sempre più stretto tra le esigenze occupazionali dei cantieri e la formazione dei giovani attraverso la Regione, il Piano formativo territoriale e il nuovo Polo universitario. L’obiettivo è quello di sviluppare ed applicare metodi definiti e condivisi di monitoraggio e analisi continuativa dei fabbisogni professionali per assicurare così maggiore efficacia e tempestività nel rilevamento e risposta ai bisogni professionali emergenti dal tessuto economico produttivo.
In questo senso è importante migliorare le sinergie tra il Polo Universitario, le imprese del settore della nautica e gli enti di ricerca presenti sul territorio, sia favorendo un maggiore collegamento e condivisione degli obiettivi strategici, sia sviluppando progetti di ricerca nel settore della nautica, anche attraverso l’utilizzo dei laboratori universitari.

L'idea del progetto de "Il miglio blu" si innesta su un quadro economico che vede la provincia della Spezia al primo posto nella graduatoria nazionale per incidenza percentuale delle imprese dell’economia del mare sul totale di quelle residenti nel rispettivo territorio, con un valore pari al 13,3%, e l’economia del mare produce sul territorio un valore di circa 746 milioni di euro pari al 12% circa del VA prodotto. La Spezia è seconda nella graduatoria delle prime 10 posizioni per quota di addetti assorbiti dall’economia del mare sul totale della provincia, con un valore percentuale pari al 14,3% corrispondente a circa 12.800 addetti.
Il settore in cui La Spezia vanta le maggiori eccellenze, e che può farla ambire a diventare la capitale mondiale della Nautica, è quello delle imbarcazioni superiori ai 24mt, dove operano sul territorio 4 dei primi 5 cantieri italiani e, di questi 4, 2 sono classificati nelle prime 3 posizioni mondiali di settore (1° Azimut-Benetti 2° Ferretti Group 3° Sanlorenzo - Fonte: Boat International Media –Top 20buildersa by length 2018. Seguono poi in 15° posizione i Cantieri Baglietto).
Nel territorio insistono molteplici realtà di grande rilevanza, tutte posizionate lungo la linea di costa in Viale San Bartolomeo: a partire dal Molo Pagliari si incontrano Cantieri Sanlorenzo Yacht, Cantieri Riva – Ferretti Group, Cantiere Navale Michelini, Porto Lotti, Centro di Supporto e Sperimentazione Navale, CSSN – Marina Militare, Cantieri Baglietto – Baglietto Yachts, Cantieri Navali La Spezia, Perini Navi e Fincantieri.

Regione Liguria nel 2019 ha destinato al progetto 1 milioni e 175mila euro per la riqualificazione del tratto stradale di Viale San Bartolomeo compreso fra Via Pitelli fino
al Muggiano (lotto 1) che sarà realizzata entro il 2020, per un costo costo complessivo di 1 milione e 250mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News