Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre - ore 23.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Melley e Centi: “Su Enel necessario un no convinto di Comune, Regione e Governo“

presa di posizione

La Spezia - "Da inizio mandato insieme agli altri gruppi di opposizione ci siamo battuti a viso aperto contro la permanenza della centrale Enel, dicendo stop al carbone e no al progetto del turbogas. Con il fronte unito delle forze di centrosinistra abbiamo promosso diversi dibattiti in consiglio comunale ed una manifestazione popolare nel cuore di Melara, per provare a mettersi alle spalle 60 anni di difficile convivenza della Centrale con la nostra città. Esattamente un anno fa abbiamo anche presentato una apposita variante al Puc che poi è stata ripresa in un più ampio provvedimento elaborato dalla Giunta ed approvato lo scorso autunno all’unanimità dal Consiglio Comunale". Così Melley e Centi, consiglieri comunali di LeAli a Spezia che aggiungono: "Nel corso degli ultimi mesi abbiamo appreso che Enel ha depositato la procedura di VIA per il progetto di trasformazione degli impianti da carbone a gas ed abbiamo chiesto, sempre in maniera coordinata con i colleghi delle opposizioni, una ennesima seduta straordinaria di Consiglio che si terrà questa sera dove ribadiremo la nostra ferma contrarietà alla permanenza della Centrale, la necessità di avviare una opera di bonifica radicale delle aree in vista di un piano di riconversione ad uso produttivo nei settori della green, smart e blue economy, con ricadute sul piano occupazionale ben diverse da quelle marginali prospettate da Enel per il turbogas. Questa sera faremo un appello a tutta l’Aula consiliare per addivenire ad una posizione unitaria che renda più forte il nostro Comune nella vertenza in corso; chiederemo che anche la Regione neghi l’intesa al progetto di Enel e, non ultimo, che il Governo si schieri dalla parte della nostra comunità. Su questo non faremo sconti a nessuno mettendo al primo posto le giuste e sacrosante esigenze della popolazione e del territorio spezzino, che ha contribuito alle politiche energetiche nazionali per decenni e che ora ha il diritto di voltare pagina una volta per tutte. Invitiamo il Sindaco, che bene ha fatto a respingere l’ipotesi avanzata da Enel di utilizzare parte delle aree per logistica reproportuale e stoccaggio container, a presentare Osservazioni contrarie e ben motivate al procedimento di VIA ed a richiedere ai Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente, ai vertici Enel, al Presidente della Regione, ai Parlamentari spezzini ed ai Capigruppo di maggioranza ed opposizione in Regione ed in Comune di organizzare a breve un tavolo di confronto sulle prospettive delle aree Enel di Vallegrande".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News