Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Agosto - ore 19.49

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Matteo, 17 anni e un talento: lavorare il legno

In 14 ore ha creato un mobile alla Worldskill competition di Genova. Si sta formando al Cisita: "Sono entrato che ero una tabula rasa, dopo tre anni ho un mestiere".

Matteo, 17 anni e un talento: lavorare il legno

La Spezia - Si chiude con il secondo posto di Matteo Ilari, 17 anni di Arcola, la Worldskill competition dedicata alla professione di falegname. Il ragguardevole risultato è stato raggiunto nella competizione inserita nel Salone degli Orientamenti di Genova, svoltosi il 14, 15 e 16 novembre, manifestazione coordinata da Alfa, agenzia di formazione della Regione Liguria. In questi tre giorni, oltre a tutte le altre attività in programma, gli studenti degli enti di formazione professionale si sono potuti confrontare in competizioni di tre giorni che hanno visto mettere in atto le competenze acquisite durante il triennio. Matteo, che sta frequentando il quarto anno presso il CISITA della Spezia, si è distinto nella realizzazione di un mobile per bagno in legno di toulipier, lavorando in tutte le 14h a disposizione. “Sono contento di quello che sono riuscito a fare - dice Matteo - Quando sono entrato al Cisita, ero praticamente una tabula rasa: ora, dopo tre anni, so confrontarmi con la costruzione di manufatti anche complessi, so gestire i tempi di realizzazione e sono più cosciente delle mie potenzialità. Insomma, posso dire di saper fare un mestiere”.
Francesco Buttà, maestro d’ascia, e docente di laboratorio di falegnameria al Cisita, dice di lui: ”Matteo e i suoi compagni Edwin Saturria e Enmanuel Ramirez, sono stati bravissimi, perché hanno realizzato il mobiletto con incastri a coda di rondine, interamente a mano, senza l’ausilio di macchinari; ma oltre al lato professionale, mi preme sottolineare la loro crescita personale, che li ha portati a impegnarsi con dedizione per tutti e tre i giorni. Matteo è riuscito a raggiungere un ottimo risultato, anche se rimane il piccolo rammarico che solo il primo posto dà accesso ai campionati nazionali di Bolzano. Ma al di là del risultato, la cosa più bella di questo evento è stato vedere tutti i ragazzi, i miei insieme a quelli egli altri enti, che, durante la sfida, hanno saputo fare gruppo. Penso che sia la più grande vittoria di tutte”
L’entusiasmo e la soddisfazione di Matteo Ilari proseguono mentre parla dei suoi progetti futuri: “Vorrei trovare un impiego come falegname. Cosa mi piace del lavorare il legno? Che posso usare la mia fantasia”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Ilari e Francesco Buttà Archivio CDS


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News