Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Maggio - ore 17.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lsct pronta a firmare l'atto che porterà allo sgombero di Calata Paita

Un mese fa gli appelli e gli attacchi da parte del sindaco Peracchini, della presidente Roncallo e del viceministro Rixi. L'intesa potrebbe essere siglata già nei prossimi giorni.

L'indiscrezione

La Spezia - Ci siamo. Entro la prima metà del mese Lsct dovrebbe siglare l'atto di sottomissione per lo sgombero di Calata Paita. L'indiscrezione è filtrata negli ambienti portuali e si è rapidamente propagata anche perché poco meno di un mese fa, nel corso della presentazione del project financing per la realizzazione della nuova stazione crocieristica, ad alcuni era venuto il dubbio che le cose stessero per mettersi davvero male nei rapporti tra il terminalista, l'Autorità di sistema portuale e il Comune (leggi qui).

Prima di avviare il trasloco delle attività portuali oggi presenti sulla banchina del primo bacino sarà necessario attendere che si concretizzi l'ampliamento a Levante del Molo Garibaldi, intervento che compete alla stessa Lsct. Dunque la firma attesa nei prossimi giorni, di fatto, non rappresenta una reale accelerazione delle tempistiche di soluzione del domino portuale, ma rappresenta certamente il segmento più importante per arrivare alla quadratura del cerchio sotto il profilo delle carte e delle procedure amministrative.
Un tassello richiesto a gran voce dal sindaco Pierluigi Peracchini, dalla presidente dell'Adsp Carla Roncallo e anche dal viceministro ai Trasporti e alle Infrastrutture, Edoardo Rixi.

Sempre stando alle voci raccolte da CDS, a prendere in mano la penna per porre il suo autografo in calce all'intesa con Via del Molo dovrebbe essere Cecilia Battistello, presidente del Gruppo Contship e da alcuni giorni direttore generale della sua emanazione spezzina, ovvero il terminal Lsct.
Quanto la chiusura di questo capitolo sia legata alla partenza di Antonio Testi verso i lidi di Gioia Tauro e le sirene di Msc e ai rapporti tesi tra Contship e il gruppo di Gianluigi Aponte non è dato sapere. Quel che è certo è che nel giro di pochi giorni Lsct sembra avere cambiato decisamente marcia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News