Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 17.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Lo spezzino Enria sarà il numero due della Bce

Economista formatosi alla Banca d'Italia, dal 2011 era presidente dell'Autorità bancaria europea. Conosciuto per le sue idee antiprotezionistiche. Resterà in carica fino al 2024.

altro italiano al vertice
Lo spezzino Enria sarà il numero due della Bce

La Spezia - Nuovo prestigioso traguardo per l'economista spezzino Andrea Enria. Il suo nome è quello scelto dal Consiglio direttivo della Banca centrale europea per prendere il posto della francese Danièle Nouy come nuovo presidente del Consiglio di vigilanza. Il 57enne, una volta che il Parlamento Europeo ratificherà la decisione e il Consiglio Ue darà il via libera, diventerà quindi il numero due della Bce retta da un altro italiano come Mario Draghi. Enria, dal 2011 il presidente dell’Autorità bancaria europea, succederà alla carica il 1° gennaio 2019 e rimarrà in carica fino al 2024. A lui il compito di valutare la solidità del sistema bancario europeo e la sua stabilità finanziaria.

Laureato alla Bocconi, un lungo passato in Banca d'Italia, è arrivato a Francoforte nel 1999 prima di diventare il primo segretario generale del Comitato dei supervisori bancari europei fondata a Londra nel 2004. Nel 2011, ospite della Camera di commercio alla Spezia, era stato profetico nel parlare del rischio del ritorno dei nazionalismi. "Quando abbiamo passato il fiume della globalizzazione siamo rimasti prigionieri dell’idea dello Stato-nazione e non ci siamo dati le indispensabili regole sovranazionali. O si ritorna al protezionismo nazionalistico o si va verso l’integrazione sovranazionale. Non dobbiamo commettere l’errore compiuto negli anni Novanta del secolo scorso, quando l’Europa voleva le regole, ma gli Usa dissero di no”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News