Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Marzo - ore 19.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La nuova portaelicotteri della Marina Militare prende forma

Nei prossimi mesi il varo dell'erede del Garibaldi, sarà allestita al Muggiano.

presto al muggiano
La nuova portaelicotteri della Marina Militare prende forma

La Spezia - Ha già un profilo ben definito e ha già anche un nome. Si chiamerà Trieste la LHD (Landing helicopter deck), erede del glorioso Garibaldi, in costruzione presso la Fincantieri di Castellammare di Stabia. Il progetto prosegue secondo i tempi ipotizzati al momento del taglio della prima lamiera e entro la fine dell'anno la nuova portelicotteri della Marina Militare dovrebbe arrivare al Muggiano per iniziare la lunga fase di allestimento.
Tre anni di lavori prima della consegna, prevista al momento al 2022. Tre anni in cui al Muggiano si toccherà l'occupazione massima, visto che in contemporanea continuerà il piano per la LSS Vulcano, rallentato dall'incendio della scorsa estate, la costruzione dei Pattugliatori polivalenti d'altura, l'allestimento delle ultime Fremm e ovviamente la grande commessa per la Marina del Qatar.

Nave Triester, lunga circa 215 metri e larga 30 metri, avrà un ponte di volo dotato di almeno 5 spot per elicotteri e sarà dotata di una moderna struttura ospedaliera estesa per circa 770 metri quadri. Potrà inoltre fornire acqua potabile, alimentazione elettrica, supporto sanitario a popolazioni colpite da calamità naturali. La nuova nave anfibia multi-ruolo avrà un equipaggio di circa 450 militari e potrà trasportare circa 550 persone, per un totale posti letto superiore a 1000. Sarà dotata di un ponte garage in grado di ospitare veicoli gommati e cingolati, civili e militari fino a circa 1200 metri lineari. Il bacino allagabile, lungo 50 metri e largo 15 metri, consentirà di operare con mezzi anfibio in dotazione anche alle Marine NATO ed EU (tipo Landing Craft Mechanized -LCM, RHIB, Landing Craft Air Cushion- LCAC e Landing Catamaran L-CAT). L’impianto propulsivo sarà del tipo CODOG (Combined Diesel Or Gas turbine), con l’aggiunta di due motori elettrici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News