Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Febbraio - ore 17.53

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La Regione tende la mano alle aziende edili: "Per noi una bella notizia"

La Regione tende la mano alle aziende edili: "Per noi una bella notizia"

La Spezia - L'Ance della Spezia esprime vivo apprezzamento sull’accordo in materia di appalti di opere pubbliche sottoscritto lo scorso 8 settembre fra la Regione Liguria e i costruttori edili regionali rappresentati dal presidente di Ance Liguria - lo spezzino Pier Francesco Agnese, dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dalle altre associazioni di categoria. Con l’intesa raggiunta la Regione sancisce che gli interventi relativi alla mitigazione del dissesto idrogeologico, oltre ad avere il principale obiettivo di ridurre i rischi per la popolazione, devono essere anche l’occasione per promuovere la ripresa del tessuto imprenditoriale del territorio e favorire il reinserimento nel mondo produttivo dei lavoratori più svantaggiati.

"Valori che la nostra associazione da sempre ha evidenziato alle amministrazioni locali - dice il Presidente di Ance La Spezia Mario Gerini -, a tal fine la Regione ha previsto, ovviamente nel rispetto della normativa nazionale vigente, che per le opere che dovrà appaltare direttamente o per conto dei comuni sia predisposto un elenco delle imprese da invitare alle gare e che esso sia suddiviso in due parti: quello delle aziende che hanno stabile e comprovata organizzazione operativa sul territorio regionale e quello per gli operatori che non possiedono tale requisito".

Pertanto per ogni singola gara almeno il 50% degli invitati dovrà avere sede legale in Regione: "Riteniamo che quanto deciso dalla Regione - continua la nota - sia un primo passo per superare l’aberrante norma nazionale che lega al caso la partecipazione delle imprese alle gare e un successo del sistema associativo Ance, in quanto è stata l’unica associazione imprenditoriale a sviluppare un rapporto di dialogo e confronto serrato con l’ente Regione, la quale ha ascoltato con molta attenzione le richieste sia dei costruttori che dei sindacati. Siamo certi che le procedure individuate dalla Regione saranno utili per accelerare la realizzazione delle opere di mitigazione del pericolo di dissesto idrogeologico finanziate per un valore complessivo di 15 milioni di euro dal Por Fers. Auspichiamo, in fine, che l’accordo regionale possa essere di stimolo e di esempio anche per le altre stazioni appaltanti della nostra provincia".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News