Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 16 Novembre - ore 22.58

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La Privacy non è uno scherzo, le aziende dovranno adeguarsi

Nuovo Regolamento Europeo per tutte le imprese ma una su cinque non ha ancora sistemato le burocrazie. Figoli: "C'è tempo fino al 25 maggio, ecco cosa cambia". E chi non si adegua?

La Privacy non è uno scherzo, le aziende dovranno adeguarsi

La Spezia - Nel pianeta del digitale questo momento lo chiamano “notification panic”. Già perché il prossimo 25 maggio entra in vigore, senza possibilità di rinvii, il nuovo regolamento europeo sulla Privacy. Un rinnovato quadro normativo che impatterà in modo importante sulle organizzazioni di ogni dimensione: con norme più rigide sulla raccolta e il trattamento dei dati. A fare un po di chiarezza è il presidente di Confartigianato La Spezia, Paolo Figoli: "Secondo le nostre stime 1 impresa su 5 non si è ancora adeguata. Come Associazione abbiamo organizzato un convegno un mese fa per informare le imprese in tempo e offrire un servizio a misura di piccola e media impresa”.

Quando entrerà in vigore il regolamento? Sono possibili proroghe?
"Il regolamento europeo diventerà immediatamente applicabile il 25 maggio. Non riteniamo possibili proroghe. Implicherà alcuni importanti cambiamenti per privati ed aziende.

Cosa cambia?
"E' cambiata in tutti noi la sensibilità sul trattamento dei dati personali e sulla loro protezione, lo abbiamo visto anche dai recenti scandali delle piattaforme social.. Il Regolamento rappresenta innanzitutto un cambiamento di prospettiva e si applicherà a tutte le aziende, piccole e grandi, nel pubblico e nel privato; il regolamento non indica ai soggetti cosa fare nel dettaglio ma prescrive misure adeguate al trattamento dei dati".

Ci saranno sanzioni?
"E' l'aspetto dolente e su questo auspichiamo che gli organi di controllo diano alle imprese il tempo per maturare un'adeguata consapevolezza. Le sanzioni sono pensati e potrebbero risultare 'micidiali' per tantissimi piccoli imprenditori" .

Cosa consiglia agli imprenditori del territorio?
"Confartigianato ha suggerito alle piccole imprese di non accettare fantomatici “pacchetti privacy” da consulenti che in queste settimane si propongono sul mercato e di rivolgersi all'Associazione per evitare di spendere denaro senza ad oggi avere alcuna certezza sugli adempimenti obbligatori".

Ed in pratica?
"Le piccole imprese devono prendere consapevolezza del problema, informarsi e cercare di identificare il proprio trattamento dei “dati”: che dati hanno dei clienti, per quali finalità li raccolgono, per quale durata li detengono; ecc. poi prendere un appuntamento in Associazione. Per le microimprese senza dipendenti gli adempimenti saranno piccole cose e non ci sarà un aumento nei costi, per le piccole e medie aziende ci vorrà un po' di pazienza e la predisposizione di una documentazione adeguata". Per informazioni è possibile rivolgersi allo Sportello Privacy Confartigianato, tel. 0187.286632-49.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News