Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Luglio - ore 13.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

L'elezione di Lara Ghiglione e la Cgil che cambia

di Giorgio Pagano

L'elezione di Lara Ghiglione e la Cgil che cambia

La Spezia - "L’elezione di Lara Ghiglione a segretaria della Cgil spezzina segna una svolta. La Cgil è stata per molti anni il sindacato in primo luogo degli operai. Le poche donne dirigenti erano operaie. Nel grande palco del Monteverdi, dove si festeggiavano i sessant’anni di Giuseppe Di Vittorio (1952), c’erano solo uomini. Il libro della Cgil del 2001 ”Il Sindacato nella storia spezzina” raccoglie solo due testimonianze femminili, non a caso di due operaie, le filandine Delfina Betti e Ines Maloni. Secondo la Cgil e la sinistra la fabbrica era “punto di orientamento politico, di fiducia, elemento di unificazione ideale e quindi forza determinante per lo sviluppo futuro”, per dirla con Anelito Barontini, che di quel mondo fu la figura più prestigiosa. Gli operai che si formarono nell’antifascismo e nella Resistenza espressero una classe dirigente, sindacale e politica, che gestì le fabbriche con i Consigli di Gestione e fu poi protagonista di lotte durissime negli anni della rottura dell’unità antifascista, della chiusura delle fabbriche e dei licenziamenti politici. Una fase nuova si aprì con le lotte in difesa della cantieristica alla fine degli anni Sessanta: si affacciò sulla scena una nuova generazione di dirigenti sindacali e politici operai.
Il cambiamento profondo avvenne negli anni Ottanta: crisi dell’industria, perdita di centralità degli operai, crescita del terziario. Le donne acquisirono peso nel mondo del lavoro e nel sindacato. Non a caso Lara proviene dalla scuola, come Sonia Bertella, prima segretaria donna della Cisl. Cisl e Uil, meno “operaie” della Cgil, hanno avuto per prime segretarie donne (nella Uil Nadia Maggiani).
Lara è una “pasionaria”, combattiva e diretta, che ha chiari gli obbiettivi di fondo. Il primo: la città del futuro ha ancora bisogno dell’industria -tecnologica e innovativa- e quindi degli operai, non solo del turismo e dei servizi. Il secondo: aumentano le diseguaglianze nel mondo del lavoro, serve un sindacato che tenga tutti assieme, anche i disoccupati, i giovani che si sbattono nei mille lavoretti, i lavoratori delle ditte di appalto. Il terzo: a parità di mansioni si sono aggravate le differenze di stipendio tra uomo e donna, che vanno abbattute. Settant’anni fa, il 22 dicembre 1947, fu approvata la Costituzione, fondata sul lavoro e l’eguaglianza. Attuarla è la “missione della vita” dei giovani sindacalisti, donne e uomini, di oggi".

Giorgio Pagano
Cooperante, già Sindaco della Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Come ogni estate, non c'è un giorno senza sagre. Che ne pensate?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News