Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Giugno - ore 14.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

L'addio di Goretta ad Atc: "Anni positivi, il resto sono chiacchiere da bar"

Con l'approvazione del bilancio consuntivo 2017 il manager spezzino lascia l'incarico di amministratore unico: "Risultati impensabili: ancora una volta l'azienda chiude con un utile, in arrivo 40 nuovi mezzi e il capitale è cresciuto del 172%".

Al timone da inizio 2014
L'addio di Goretta ad Atc: "Anni positivi, il resto sono chiacchiere da bar"

La Spezia - "Atc esercizio ha chiuso per il quarto anno consecutivo un bilancio con i conti in positivo, con un utile che nel 2017 è stato di 462.500 euro. Un risultato importante, conseguito in un periodo che ha visto le risorse per il Tpl ridursi di oltre due milioni di euro, riuscendo a ridurre l'età media del parco mezzo e le emissioni e a predisporre l'arrivo di 40 nuove vetture nel corso del 2018, pagate per metà con risorse aziendali. Questo è il quadro reale. Il resto sono chiacchiere da bar che, finché vengono fatte al bar, stanno nel gioco, ma quando vengono fatte altrove preoccupano - e non poco - perché connotano o scarsa conoscenza delle cose o misera strumentalizzazione. Forse entrambe le cose".
Nell'ultimo giorno da amministratore unico di Atc esercizio, Renato Goretta coglie l'occasione per dire la sua per quel che riguarda la gestione dell'azienda di Via Leopardi sotto il suo mandato, sia, seppure in maniera indiretta, per rispedire al mittente i numerosi attacchi subiti dalle forze politiche della maggioranza spezzina che lo avrebbero voluto rimuovere dal suo incarico ben prima dell'approvazione del bilancio consuntivo avvenuta questa mattina. Già nei giorni successivi all'insediamento di Pierluigi Peracchini a Palazzo civico la nuova amministrazione aveva chiarito l'intenzione di cambiare i vertici delle partecipate e la poltrona di Goretta era apparsa subito tra quelle tenute maggiormente d'occhio. Il rapporto con il sindaco nel frattempo non è migliorato, anzi. E l'epilogo odierno è diventato di giorno in giorno più concreto (leggi qui).

Goretta era entrato nel gruppo Atc undici anni fa come consigliere di amministrazione di Atc spa e nel 2011 era stato nominato consigliere celegato alla Finanza di Atc esercizio e in seguito, a inizio 2014, ne era diventato amministratore unico.
"Sono stati undici anni importanti, sia umanamente che professionalmente. Ho conosciuto persone eccellenti che mi hanno arricchito con la loro professionalità, competenza ed esperienza. Ho ricevuto grandi manifestazioni di stima, ben oltre i miei meriti, in molte città e associazioni italiane raccontando i risultati di Atc".
Goretta rivendica in particolare i risultati degli ultimi quattro anni.
"Abbiamo raggiunto obiettivi importanti, insperabili per un’azienda di Trasporto pubblico locale. Abbiamo ripristinato il capitale sociale e il valore patrimoniale è aumentato del 172%, passando da 2.445.620 euro di inizio 2014 a 6.645.288 attuale. Sono state praticamente azzerate le cause con i lavoratori (ne avevo ereditate 223 su 428 dipendenti) e i rating bancari sono diventati eccellenti: gli istituti di credito considerano Atc esercizio un ottimo cliente e questo ci ha consentito di sopportare i ritardi nei pagamenti e i tagli della Pubblica amministrazione senza mai pregiudicare i pagamenti di stipendi e forniture e quindi il servizio di trasporto. Abbiamo abbattuto i costi delle consulenze del 43% rispetto al quadriennio precedente. A favore dell'utenza abbiamo ridotto il prezzo del carnet 10 corse e abbiamo esteso le possibilità di acquisto dei biglietti attraverso nuove tecnologie e ampliando la rete dei punti vendita convenzionando anche catene di supermercati. E infine abbiamo risanato la nostra partecipata SMC che drenava risorse mentre oggi distribuisce utili. In generale tutti gli indicatori aziendali sono positivi e le condizioni di lavoro sono oggettivamente migliorate. Sono particolarmente fiero del fatto che Atc ssercizio sarà in grado di continuare nei prossimi anni a produrre strutturalmente utili".

La gestione del manager spezzino lascerà in dote anche un nuovo progetto, molto interessante sotto il profilo della sostenibilità ambientale del trasporto: si tratta della sperimentazione di un autobus elettrico “senza fili” per cui La Spezia, con Graz e Tel Aviv, è fra le città campione. "A tale risultato si è arrivati dopo un anno e mezzo di lavoro prima relazionale e poi operativo. Bisognerà investire su queste tecnologie e non su quelle del passato che hanno costi infrastrutturali, vincoli e impatti visivi insostenibili. Il Tpl è il biglietto da visita di una città. Sono necessarie risorse ingenti per recuperare i tagli del recente passato e investimenti per il futuro senza dimenticare che il Tpl è parte della mobilità e non qualcosa a sé stante e quindi, oltre alle risorse, bisognerebbe avere anche le idee chiare sulla mobilità sostenibile e sul futuro della città".

Concludendo Goretta esprime però anche un rammarico. "Quello di non essere riuscito a concretizzare un progetto di premio di produzione individuale legato al welfare aziendale. In azienda eravamo pronti - afferma - ma il fronte di coloro che avrebbero voluto il premio a tutti, e in denaro anziché in servizi equivalenti, non ha consentito di raggiungere l’obiettivo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News