Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 23.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'acqua è limpida ai vivai, ma aprile è un mese nero

Ristoranti chiusi, turismo fermo e supermercati senza reparti pescheria. Per i mitilicoltori tempi duri. Pinza: "Calo del 40% a marzo, aprile sarà peggio". Ma le consegne a domicilio sono partite.

mare cristallino alla diga
L'acqua è limpida ai vivai, ma aprile è un mese nero

La Spezia - Il telefono non smette di suonare. I muscoli a domicilio piacciono agli spezzini, a poche ore dall'avvio del servizio gli ordini hanno già iniziato a fioccare. Bisogna unire i puntini sulla mappa per organizzare il giro di consegne: centro città, Migliarina, Favaro, Ceparana, Arcola, Sarzana... L'attività della Cooperativa Mitilicoltori Spezzini si sposta sulla strada. "Stiamo programmando la settimana di consegne - spiega Federico Pinza -, abbiamo iniziato questa mattina e c'è stata subito una buona richiesta. Lo facciamo per dare un servizio sapendo che non cambierà la realtà difficile di questo periodo. A marzo abbiamo una calo di fatturato del 35-40% e aprile sarà anche peggio. Se penso a cosa fu il periodo di Pasqua dello scorso anno... senza ristorazione e turismo penso che sarà facile perdere il 50% di volume d'affari".
Immancabile elemento della cucina spezzina, ma in generale dei ristoranti di mare dalla Versilia fino a Genova che proprio a cavallo del prossimo weekend contavano di iniziare la stagione. Dalla Cooperativa, circa metà della produzione finiva in mano agli chef per diventare antipasti, primi e secondi "Non solo, c'è poi da contare il crollo della richiesta della grande distribuzione - continua Pinza -. Oggi nei supermercati si fa solo take away, i reparti pescheria sono chiusi per mancanza di personale. Si vende solo ciò che può essere confezionato". Il coronavirus ha cancellato in un solo colpo tutto, tranne il sapore che ne hanno fatto un ingrediente di culto.
A peggiorare le cose, lo stop dei grandi distributori. Zona vicino a Sarzana o la Metro di Milano, con cui c'è un canale diretto da anni per lo smercio in tutta la Pianura Padana, hanno sospeso la distribuzione dei saporiti mitili. Che da parte loro possono crescere tranquilli in un mare insolitamente limpido per questo periodo dell'anno. Le foto del Golfo dei Poeti dentro e fuori diga mostrano una trasparenza rara. "Così si vede quasi sempre in inverno, quando c'è poco traffico nel golfo oppure dopo una tramontana che schiarisce - dice Pinza, che ha immortalato il fenomeno -. L'acqua è ferma, oltretutto c'era anche poco vento in questi giorni. Si arriva a vedere tranquillamente il fondale una dozzina di metri sotto. La natura quantomeno trae benefici da questa situazione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News