Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Febbraio - ore 23.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Ingorghi in porto, Cna e Confartigianato dichiarano lo stato di agitazione

Ingorghi in porto, Cna e Confartigianato dichiarano lo stato di agitazione

La Spezia - Cna Fita e Confartigianto Trasporti in rappresentanza delle piccole e medie imprese dell’autotrasporto provinciale informano che è previsto uno stato d’agitazione dell’autotrasporto a partire dal 13 dicembre prossimo, il giorno successivo la protesta di due giorni annunciata dalle sigle confederali dei lavoratori.

“La situazione è critica: se i traffici container continuano a crescere senza che ci sia il minimo ripensamento sul modello organizzativo sin qui attuato, imploderà di fatto l'organizzazione logistica con durissime ricadute negative per la città e il territorio circostante – spiegano Giuliana Vatteroni, referente di Cna Fita, e Nicola Carozza, per Confartigianato Trasporti -. Temiamo che non ci sia ancora sufficiente consapevolezza della situazione che si sta prospettando e che non saranno le sole opere infrastrutturali previste a fare la differenza.
Lo scenario mondiale della movimentazione dei traffici è cambiato radicalmente e La Spezia rischia di diventare il fanalino di coda in assenza di un modello condiviso con tutti gli attori e capace di confrontarsi a pieno titolo con gli altri Porti. Contship segue legittimamente i propri indirizzi aziendali pensando a operazioni di riorganizzazione logistica su larga scala, ma non è sufficiente stare a guardare sostenendo che a opere fatte tutto andrà meglio, è necessario agire e farlo subito. Riteniamo non giustificabile il comportamento di un operatore economico che rimane avulso dalla città puntando, seppur legittimamente, solo al proprio consolidamento e sviluppo, negando la possibilità anche di piccoli aggiustamenti, certo non risolutivi ma utili a creare un clima più sereno e condizioni di lavoro dignitose per altre imprese.
L’aumento dei numeri di questi mesi non ha portato benefici agli autotrasportatori ma al contrario ha messo in crisi le aziende, i padroncini e di conseguenza i dipendenti delle imprese stesse così come non ha portato vantaggi ai tanti cittadini e non che transitano in una via Carducci spesso pericolosamente intasata da tir. Cui prodest tutto questo?
In questi mesi abbiamo promosso e organizzato incontri per portare all’attenzione di tutti i referenti istituzionali questi aspetti ma non siamo riusciti a far comprendere l’urgenza e l’importanza della partita in gioco. In attesa delle opere strutturali ora è necessario pensare alla Spezia del futuro. - Concludono Vatteroni e Carozza -. Le soluzioni palliative richieste non bastano più ed è necessario affrontare la problematica con più determinazione e consapevolezza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News