Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Novembre - ore 22.21

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Il rilancio della nautica per Cgil: dal post vendita all'arredamento

Formazione e riutilizzo delle grandi aree come Enel. Cgil fa la lista delle "cose da fare" per far ripartire l'encomia nautica dopo l'emergenza sanitaria.

"Il miglio blu non sia solo di facciata"
Il rilancio della nautica per Cgil: dal post vendita all'arredamento

La Spezia - "Il Miglio blu non sia solo di facciata, per la città, per l'economia e la nautica servono proposte concrete. Il sindacato non ha il solo ruolo di opporsi alle ingiustizie ma anche quello di avanzare idee che possono essere condivise". Questa la posizione ferma di Cgil che questa mattina ha presentato un documento da condividere con tutti i tavoli della trattativa che sono si connessi al mondo della nautica ma collegano anche le grandi aree Enel e l'arsenale militare.
A illustrare il piano sono stati Lara Ghiglione segretario generale Cgil, Mattia Tivegna segretario Fiom Cgil, Stefano Bettalli segretario Filctem Cgil, Daniele Lombardo segretario Funzione Pubblica Cgil e Gianni Carassale segretario Fillea Cgil.
"L'emergenza sanitaria - ha sottolineato Ghiglione - ha evidenziato tematiche critiche già presenti e mai come adesso c'è necessità di far ripartire uno dei principali motori dell'economia. Come sindacato abbiamo pensato a puntare sulla formazione, l'arredamento nautico e l'innovazione. Tematiche che abbiamo riassunto in proposte concrete e vogliamo partire dalla post vendita nella tematica dagli yacht. La città è carente da questo punto di vista. Con le dovute accortezze, investimenti, il refiting gioverebbe al territorio che porterebbe anche alla destagionalizzazione del turismo oltre che a nuove occasioni anche per la formazione. Pensiamo solo a quanto cuba uno yacht in questo ambito: fino a 5milioni di euro".

Cgil ha pensato al ripristino di una sorta di Scuola allievi come quella già presente in arsenale anni fa. "Racchiudeva mestieri importanti, il maestro d'ascia per citarne uno - hanno spiegato - che rischiano di andare perse, alcune già non esistono più. Questo è un tema collegato alle grandi aree come quella dell'arsenale. A questo si collega anche l'area Enel. La parte che rimane libera potrebbe ospitare nuovi presidi industriali collegate alla produzione di motori navali di ultima generazioni. Pensiamo all'azienda Mtu, che già lo fa. Si può fare e sarebbe altrettanto interessante creare una 'Cittadella dell'arredamento nautico' potrebbe sorgere anche in altre grandi aree del territorio: sia in Val di Magra che in Val di Vara".

Per il sindacato grandi opportunità arriverebbero dal Miglio Blu. "Apprezziamo le proposte avanzate sino ad ora - hanno aggiunto dal sindacato - ma è chiaro che l'attenzione sui lavori non deve calare e il Miglio blu non deve essere una questione di 'facciata'. Offre immense opportunità che devono dare garanzie concrete ai lavoratori: non possiamo avere una filiera di lusso e poi vedere i lavoratori che mangiano in mezzo alla strada perché non hanno la mensa".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News