Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Maggio - ore 11.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il magnete che può cambiare la storia del pianeta nasce alla Spezia

Lo ha costruito ASG Superconductors, insieme a altri 18 "fratelli" permetterà di sperimentare la fusione nucleare. E' il progetto internazionale ITER.

Il magnete che può cambiare la storia del pianeta nasce alla Spezia

La Spezia - Misura 14 metri in altezza, 9 in larghezza per un peso di 110 tonnellate, come un Boeing 747. Ma il progresso scientifico che favorirà potrebbe essere immensamente più importante anche dell'invenzione del volo. Il piu sofisticato magnete della storia è pronto ed è stato costruito alla Spezia dall'ASG Superconductors, che la prossima settimana lo presenterà a tutto il mondo all'interno del suo stabilimento nella zona industriale della città.
Questo magnete (tecnicamente bobine toroidali - TF Coils) è il primo dei 18 destinati al progetto ITER, il più grande impianto di fusione sperimentale al mondo, finalizzato a dimostrare la fattibilità scientifica e tecnologica dell’energia da fusione. Questi magneti creeranno un campo magnetico destinato a confinare il plasma che raggiungerà una temperatura di 150 milioni di gradi centigradi. Ben nove di questi magneti, più uno di ricambio, saranno costruiti in Europa, mentre gli altri nove dei 18 che in totale costituiranno il cuore del reattore a fusione nucleare saranno prodotti in Giappone. Quando le bobine toroidali saranno attraversate da una corrente pari a 68000 ampere, al loro interno si creerà un campo magnetico pari a 11.8 Tesla, cioè un milione di volte più forte di quello della stessa Terra.
Fusion for Energy (F4E), organizzazione dell’Unione Europea incaricata di apportare il contributo dell’Europa a ITER, insieme ad ASG Superconductors, Iberdrola Ingegneria y Construccion, Elytt, CNIM, SIMIC e il consorzio ICAS, hanno collaborato per la costruzione di questi potenti magneti. Ben 600 persone di oltre 26 aziende europee sono state coinvolte nella produzione. I progressi legati alla tecnologia di costruzione dei magneti possono accrescere le competenze europee nella superconduttività, con positive ricadute sulla creazione di nuovi posti di lavoro nel settore hi-tech come, ad esempio, nella creazione di nuove applicazioni per la risonanza magnetica (MRI). Venerdì 19 maggio 2017, nello stabilimento ASG , questo potente magnete sarà presentato per la prima volta ai media, alle autorità e alle aziende.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








FOTOGALLERY



I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure