Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Dicembre - ore 12.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Cocer Marina rompe sul rinnovo del contratto: "Cifre insufficienti"

Il Cocer Marina rompe sul rinnovo del contratto: "Cifre insufficienti"

La Spezia - Il Cocer Marina boccia il contratto proposto dal governo per il triennio 2016-2018. "Abbiamo voluto tutelare la dignità del nostro personale ed il nostro ruolo di rappresentanti, così come ci è stato chiesto dai colleghi in divisa", recita una nota del Consiglio centrale di rappresentanza dei militari. Il governo aveva aperto le trattative a fine luglio, poi una lunga pausa e infine un nuovo contatto in prossimità del Natale. "Le cifre appostate sul contratto sono state da noi subito definite insufficienti, per questo il Cocer Marina ha concentrato l’attenzione sulla necessità di discutere e riordinare alcune fattispecie normative di interesse primario per il nostro personale, che sono sfociate nella piattaforma inviata alla Funzione pubblica".
La vera trattativa è iniziata l’11 gennaio 2018 e da subito è stato chiaro che al governo interessava chiudere rapidamente la sola partita economica. "Forse per ottenere facile consenso elettorale, rinviando ad una seconda fase la discussione sugli aspetti normativi - accusa l'istituto - L’urgenza e la rapidità imposte hanno lasciato le nostre richieste inascoltate e l’attenzione è stata principalmente data ai sindacati di Polizia, peraltro spaccati sull’approvazione. Insufficiente l’introduzione di una norma per la concertazione di secondo livello, che si esplicherà in un mero parere riguardante la suddivisione del fondo di efficienza; di fatto siamo di fronte alla mancata attuazione del ruolo negoziale previsto dalla legge sulla specificità. Abbiamo chiesto fino all’ultimo di avere un valido motivo per firmare, ma il Governo è stato sordo".
Vano l'impegno sulle missioni estere delle unità navali. "Non poteva essere sufficiente - recita la nota - L’atto finale è stato far appore la firma, a notte fonda, con la convocazione urgente dei Ministri, senza la preventiva e doverosa lettura del documento finale da sottoscrivere. Così come previsto dalla legge invieremo al Presidente del consiglio le ragioni specifiche del nostro dissenso. Da oggi si volta pagina e chiediamo l’apertura urgente del tavolo per la coda contrattuale durante la quale il Cocer Marina porterà ancora avanti le sue istanze e vigilerà sulla piena attuazione degli impegni presi, con qualunque governo uscirà il 4 marzo dalle urne".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








VIDEOGALLERY



Quanto spenderete per i regali di Natale?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News