Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Marzo - ore 22.28

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Forti sconti sul costo del lavoro: imprenditori, fate attenzione alla responsabilità solidale

Forti sconti sul costo del lavoro: imprenditori, fate attenzione alla responsabilità solidale

La Spezia - A seguito del dilagante fenomeno degli appalti illeciti gestiti da realtà che propongono forti sconti sul costo del lavoro, i consulenti del lavoro avvertono gli imprenditori che potrebbero restare intrappolati nella responsabilità solidale assieme a chi viola la normativa vigente in materia retributiva e contributiva. 
Il consiglio nazionale dei consulenti del lavoro, infatti, ha segnalato nei scorsi giorni al Ministero del lavoro iniziative che propongono prestazioni lavorative a basso costo. A molti datori di lavoro, infatti, viene proposto di risparmiare sul costo del lavoro attraverso il ricorso alla fornitura di manodopera mediante appalto. In diversi casi viene suggerito alle imprese di procedere alla risoluzione dei rapporti di lavoro con i dipendenti in forza, che sono assunti dalla cooperativa per poi essere utilizzati dal medesimo ex datore di lavoro.
In realtà, gli unici casi in cui è possibile utilizzare manodopera in forza presso terzi sono l’appalto e la somministrazione di lavoro. L'appalto è genuino quando l'imprenditore appaltatore ha una sua organizzazione per la quale si assume il rischio d’impresa ed esercita potere direttivo nei confronti dei dipendenti. Le direttive, dunque, non possono essere date dal committente (ex datore di lavoro), in quanto si tratta di lavoratori subordinati dell’appaltatore (cooperativa).
Nel caso posto all'attenzione del Ministero del Lavoro ci si trova di fronte sia ad un appalto irregolare, per il quale è prevista una sanzione pecuniaria amministrativa pari a 50 € per ogni lavoratore occupato e per ciascuna giornata di occupazione (in ogni caso da un minimo di 5.000 € ad un massimo di 50.000 €), sia ad una somministrazione di manodopera illecita, che comporta per il solo utilizzatore la sanzione amministrativa pecuniaria da 250 € a 1250 €. Situazioni come queste nascondono forti rischi per gli imprenditori, che possono sfociare anche nel coinvolgimento degli stessi negli illeciti in virtù del principio della responsabilità solidale . Il costo del lavoro molto alto in Italia è certamente uno dei problemi più grossi per chi fa impresa. Ma non sono certo le soluzioni prospettate ad essere risolutive. Anzi, portano solo altri grossi problemi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure