Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Dicembre - ore 22.26

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fondazione Carispezia: garantiti 4 milioni di euro per il prossimo anno

approvato il Documento Programmatico Previsionale
Fondazione Carispezia: garantiti 4 milioni di euro per il prossimo anno

La Spezia - Il Consiglio d’Indirizzo della Fondazione Carispezia ha approvato, il 27 novembre scorso, il Documento programmatico previsionale 2019, in cui viene fornito l’aggiornamento alle previsioni economico-finanziarie e all’attività istituzionale della Fondazione rispetto a quanto indicato nella programmazione triennale 2017-2019.

Nel percorso di elaborazione di tale documento sono state adottate diverse metodologie di ascolto e confronto con il territorio – come previsto dal Documento programmatico triennale – con l’obiettivo di definire i bisogni emergenti e le priorità su cui intervenire.
Poiché nel corso del 2019 avranno scadenza tutti gli Organi della Fondazione, il documento completa quindi la programmazione triennale ed è volto a fornire elementi utili ai fini dei piani di attività che saranno elaborati dai nuovi organi.

Nell’ambito della strategia di gestione del patrimonio – caratterizzata dal monitoraggio costante del rischio volto a salvaguardare il suo valore reale nel medio-lungo termine – l’evento più significativo è rappresentato dal recente avvio del processo di integrazione di banca Carispezia, il cui completamento è previsto nel corso del 2019. All’esito di tale operazione il patrimonio complessivo della Fondazione si rafforzerà in modo rilevante, raggiungendo il valore complessivo di circa 280 milioni di euro.
Con il prospettato ingresso nell’azionariato di Crédit Agricole Cariparma, la Fondazione potrà contare su un investimento in una banca operativa su tutto il territorio nazionale in grado di assicurare maggiore stabilità nel tempo ai positivi risultati di bilancio fin qui ottenuti. L’operazione include inoltre una serie di garanzie a sostegno del territorio circa i futuri assetti organizzativi.

Il Documento Programmatico 2019 prevede di mantenere le erogazioni 2019 sul livello indicato dal piano triennale 2017-2019 pari a 4 milioni di euro e di proseguire, contemporaneamente, la politica degli “investimenti correlati alla missione”. Si tratta, per quanto riguarda quest’ultimi, di interventi che si affiancano alla tradizionale attività istituzionale con l’obiettivo di contribuire a perseguire gli scopi statutari della Fondazione, in prevalenza nell’ambito socio-assistenziale. Tra questi rientrano il completamento del progetto “AUT AUT - Autonomia Autismo” e la prosecuzione degli interventi di edilizia sociale promossi dal Fondo Housing Sociale Liguria, costituito tra gli altri investitori anche dalla Fondazione Carispezia (V. Complessi residenziali nel quartiere di Bragarina, nell’area ex fornaci Acam in via Fontevivo alla Spezia, e dietro la Casa della Salute – ex ospedale San Bartolomeo – a Sarzana).

“Con l’esercizio 2019 - dichiara in una nota Matteo Melley, presidente Fondazione Carispezia - si completano i programmi previsti nel triennio 2017-2019 tracciati dagli attuali Organi, il cui mandato terminerà il prossimo anno. La gestione economico-finanziaria ed il rafforzamento delle procedure e delle modalità di intervento consentono di confermare anche per il 2019 gli obiettivi indicati nel Documento Programmatico triennale e di garantire continuità ai progetti più rilevanti realizzati in collaborazione con istituzioni pubbliche ed enti del Terzo Settore. Da evidenziare inoltre che la prospettata operazione Carispezia/Cariparma, generando un ulteriore rafforzamento del patrimonio della Fondazione, consentirà di guardare al futuro con un’ottica positiva. Potrà così essere riconfermato il ruolo della Fondazione non solo di sostegno e sviluppo del territorio di riferimento, ma anche di collettore di risorse economiche e progettuali, fondamentali allo sviluppo di un welfare di comunità”.



Erogazioni 2019 Anche nel 2019 la Fondazione dedicherà un’attenzione prioritaria all’ambito sociale attraverso interventi nei due settori affini del Welfare e Assistenza Sociale e del Volontariato e Beneficenza, che supereranno 1 milione e 800 mila euro.
Al settore dell’Arte e Cultura saranno assegnati 1 milione e 450 mila euro, mentre all’Educazione e Formazione risorse pari a 850 mila euro.

Le risorse potranno essere destinate a progetti propri, realizzati in collaborazione con partner pubblici e privati, e progetti di terzi selezionati attraverso bandi di erogazione o strumenti similari, operando sempre in un’ottica di sussidiarietà, ossia come corpo intermedio e complementare nella ricerca e attivazione di risposte ai bisogni della collettività. A tal fine, nel 2019 proseguirà l’attività di formazione e supporto volta a favorire sempre più la crescita del Terzo Settore, con l’obiettivo di rafforzarne anche la capacità e le competenze necessarie per attrarre ulteriori forme di finanziamento.


Obiettivi nei singoli settori di intervento

In linea con quanto definito del Documento programmatico triennale, si riportano di seguito i principali obiettivi e priorità che saranno alla base degli interventi sostenuti nel corso del 2019:

Settore Welfare e Assistenza Sociale
-contrasto alle nuove povertà (emergenza alimentare, finanziaria e abitativa)
-inclusione sociale delle fasce deboli della popolazione
-supporto alle famiglie (prevenzione del disagio giovanile)

Settore Arte e Cultura
-valorizzazione del patrimonio storico-artistico locale
-arti visive (fotografia, pittura, cinema, ecc.)
-arti performative (teatro, musica, danza, ecc.)
-eventi di approfondimento culturale

Settore Educazione e Formazione
-sostegno alla formazione e ricerca universitaria svolta dalla Fondazione Promostudi
-interventi a favore delle scuole primarie e secondarie negli ambiti dell’alternanza scuola-lavoro, della formazione teatrale e civica e per il miglioramento delle strutture scolastiche

Settore Volontariato e Beneficenza
-adesione al Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile
-sostegno alla Fondazione con il Sud
-sostegno a iniziative nazionali promosse da Acri e/o in collaborazione con altre Fondazioni di origine bancaria
-sostegno alle attività degli organismi previsti dalla Legge 266/1991 - Fondo speciale per il Volontariato, in conformità con la riorganizzazione del sistema gestionale previsto dalla recente Riforma del Terzo Settore

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








VIDEOGALLERY



Quanto spenderete per i regali di Natale?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News