Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 08.30

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Fiom e Uilm annunciano lo stato di agitazione ad Issel Nord

I sindacati: "Non capiamo quindi la posizione assunta dall'azienda Issel Nord, che facendo una palese forzatura, sta obbligando i lavoratori a recuperare quelle ore di ferie che prima ha potuto utilizzare per la chiusura imposta dall’emergenza".

assemblea mercoledì 6 maggio
Fiom e Uilm annunciano lo stato di agitazione ad Issel Nord

La Spezia - “Siamo esterefatti dall’atteggiamento della azienda Issel Nord”. Le segreterie provinciali di Fiom e Uilm e la RSU di Issel Nord, annunciano lo stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori: indette due ore di assemblea retribuita dalle 15 alle 17 per la giornata di mercoledì 6 Maggio da effettuarsi in modalità telematica: "Nella stragrande maggioranza delle aziende del territorio il confronto tra le organizzazioni sindacali e le direzioni aziendali ha portato a condividere nuovi percorsi di cogestione della emergenza nazionale in atto. Sono stati definiti accordi su nuovi modelli di organizzazione del lavoro nel rispetto dei dpcm in vigore, grazie alla grande collaborazione delle lavoratrici e dei lavoratori, che non si sono mai tirati indietro nel mettere a disposizione delle aziende in difficoltà i loro istituti contrattuali individuali e collettivi per gestire questa fase".

Continuano i sindacati: "Non capiamo quindi la posizione assunta dall'azienda Issel Nord, che facendo una palese forzatura, sta obbligando i lavoratori a recuperare quelle ore di ferie che prima ha potuto utilizzare per la chiusura imposta dall’emergenza. Vogliamo ricordare all'azienda che fu sua la decisione di gestire la chiusura mettendo i propri dipendenti in ferie e/o utilizzando i loro permessi. Oggi, altrettanto unilateralmente e senza nessun accordo sindacale, obbliga gli stessi lavoratori al recupero di 8 ore al sabato, rifiutandosi anche di pagare le maggiorazioni dello straordinario. Vogliamo inoltre evidenziare alla direzione Issel Nord che con la sua controllante al 100% Fincantieri, seppur con momenti di scontro anche aspro, abbiamo infine sempre collaborato e trovato soluzioni condivise, mentre l’atteggiamento che fino ad ora ha caratterizzato il confronto tra RSU e azienda e le posizioni assunte da quest’ultima stanno inevitabilmente generando un conflitto interno".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News