Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Dicembre - ore 22.43

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fincantieri chiude la commessa del Bangladesh con gli ultimi opv

Le ex corvette della Classe Minerva passano al paese asiatico dopo il refitting

Fincantieri chiude la commessa del Bangladesh con gli ultimi opv

La Spezia - Nell’ambito del contratto di fornitura di quattro pattugliatori, offshore patrol vessels, alla Guardia Costiera del Bangladesh, derivati dall’ammodernamento e conversione delle corvette della Classe “Minerva” dismesse dalla Marina Militare, Fincantieri ha consegnato oggi le ultime due unità presso il cantiere di Muggiano. Si tratta delle navi “Urania” e “Danaide”, rinominate “Karamuzzaman" e “Mansoor Ali", che erano state radiate dalla flotta nazionale nel marzo 2016 e giunte poco dopo nel bacino Fincantieri di Genova, dove hanno preso avvio i lavori di conversione, completati presso il cantiere integrato di Muggiano.
Alla cerimonia sono intervenuti Mostafa Kamal Uddin, alta autorità al Ministero degli Affari interni della Repubblica Popolare del Bangladesh, ammiraglio Aurangzeb Chowdhury, comandante generale della Guardia costiera della Repubblica Popolare del Bangladesh. Per Fincantieri era presente il vicedirettore della ivisione Fincantieri Services Paolo Frino.

Insieme a “Minerva” e “Sibilla”, rinominate “Sye Nazrul” e “Tajudin" e consegnate ad agosto 2016, queste unità costituiranno l’ossatura portante della flotta della Guardia Costiera del Bangladesh, con un prolungamento della vita operativa superiore a vent’anni. Le unità saranno utilizzate con finalità di pattugliamento per il controllo dei traffici della zona economica esclusiva e dei confini marittimi, con capacità anche di contenimento dell’inquinamento ambientale e di recupero e assistenza alle popolazioni civili in caso di emergenze umanitarie.
Nell’ambito dello sviluppo del business di Fincantieri nel Far East, questo contratto riveste particolare importanza per le attività di fornitura di servizi post vendita su navi militari, in quanto consente di offrire tutta la gamma di servizi proponibili, sia per la piattaforma che per il sistema di combattimento: da quelli industriali di manutenzione, riparazione, revisione e conversione (“Maintenance, Repair, Overhaul and Conversions”) a quelli legati alla gestione del ciclo vita delle unità (“Life Cycle Management”), attraverso sia la fornitura di servizi logistici, “Integrated Logistic Support”, tipicamente sviluppati durante la costruzione o la conversione e di supporti manutentivi di “In Service Support”, garantiti in post consegna, durante l’esercizio della nave.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mamunur Rashid e Paolo Frino Archivio CDS


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure