Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 03 Dicembre - ore 07.33

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Di Sarcina: "Lsct non vuole lasciare la città. Il futuro? Guardo al bene dell'ente"

Per rispetto di un momento di passaggio il commissario di Adsp vuole attendere le decisioni sui vertici di Via del Molo e chiarisce il suo rapporto con la politica: "Nessuna tessera in tasca, dialoghi con tutti gli interlocutori: è la mia storia".

tra presente e futuro
Di Sarcina: "Lsct non vuole lasciare la città. Il futuro? Guardo al bene dell'ente"

La Spezia - "Con La Spezia Container Terminal i rapporti di collaborazione sono quotidiani. Sappiamo che il terminal deve fare delle cose e stiamo cercando delle soluzioni condivise per il piano d'impresa. Per rendere efficiente questo progetto ci vuole tempo, siamo in un momento delicato visto che in questo periodo c'è in ballo il futuro dell'Autorità di Sistema Portuale ed è giusto che si compia questo passaggio". A margine della presentazione del progetto "smart gate" che diventerà operativo ad agosto 2021 in seguito agli interventi pre e post-varco che si svilupperanno in questi mesi, Francesco Di Sarcina, da fine ottobre commissario straoridinario dell'Autorità di sitema portuale del mar Ligure orientale dopo anni di proficua collaborazione con la presidente uscente Carla Roncallo, risponde da "traghettatore" alle domande riguardanti il futuro dell'ente di Via del Molo e dei percorsi intrapresi con gli storici terminalisti del porto spezzino, a cominciare proprio dal gruppo Contship: "Per parlare di futuro è giusto condividere ogni cosa con il prossimo presidente e naturalmente col Comune della Spezia. Quello che posso dire è che c'è volontà di fare, di essere efficienti e che Lsct non ha alcuna voglia di dismettere o lasciare la città. Aspettiamo che vengano ad insidiarsi i nuovi quadri verticistici".

Un protocollo comportamentale rispettoso del momento cui si associa anche Alfredo Scalisi, amministratore delegato di La Spezia Container Terminal: "C'è un'interlocuzione continua, d'altro canto esiste un Piano Regolatore Portuale condiviso da tempo e Lsct ha tutta l'intenzione di fare la sua parte. Condivido che sia giusto attendere gli sviluppi per parlarne". Un porto piccolo ma efficiente, che movimenta su ferro il 31% dei container e che presto potrà servirsi dell'hub di Santo Stefano per la cosiddetta pre-sosta, prima di raggiungere gli Stagnoni e quindi i piazzali e le banchine. E proprio sull'efficientamento del porto, che non è solo razionalizzazione degli spazi (vedi ad esempio lo spostamento dei binari per la liberazione futura di Calata Paita) ma anche tempi di esecuzione, Di Sarcina manifesta idee chiare su come ancora si può intervenire per migliorare le procedure di carico e scarico: "Bisogna andare per gradi. Lo smart gate è una risposta che permetterà di dimezzare le tempistiche ma si può fare ancora di più nell'ambito di una digitalizzazione dei processi, che è lo strumento più efficace. Per fare questo bisogna agire sui cosiddetti punti deboli e Smart gate va esattamente in questa direzione: ora dobbiamo testare questo sistema cercando di migliorarlo". A margine della presentazione c'è anche l'occasione per Di Sarcina di chiarire in modo netto i suoi rapporti con la politica e in particolare coi partiti visto che qualcuno lo ha accostato a Italia Viva: "La mia storia professionale è fatta di rapporti e dialoghi con tutti gli interlocutori. Guardo al bene dell'Ente per cui lavoro e non al colore politico. Peraltro, ho conoscenze in tutti i partiti, sebbene non militi in nessuno e non abbia alcuna tessera".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News