Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Agosto - ore 21.03

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Delrio: "La Spezia sarà il porto di Milano e Torino"

Il ministro al forum sulla portualità ribadisce la competizione con il Nord Europa e difende la riforma. "Più di un milione e mezzo di teu passano 'da sopra'. Il municipalismo sia risorsa".

Delrio: `La Spezia sarà il porto di Milano e Torino`

La Spezia - "Il nostro particolarismo non dev'essere una condanna ma una risorsa. L'Italia vince o perde tutta insieme". E' un passaggio dell'intervento del ministro Graziano Delrio al forum nazionale sulla portualità e la logistica che si è tenuto al terminal crociere del porto di Livorno. "Portualità, trasporto marittimo, logistica: l’Italia che cambia nel mondo che cambia” il tema del convegno a cui hanno partecipato interlocutori nazionali e internazionali, istituzioni e operatori del settore.
"Stiamo lavorando davvero in un’ottica di sistema. Tutto il Paese deve sviluppare una profonda riflessione sulla centralità che l'Italia deve avere sul Mediterraneo. Dai temi dell'immigrazione, che in questo momento preoccupano i nostri cittadini, alle opportunità di sviluppo che ci offre il sistema della logistica, l'Italia deve riuscire a trasformare il suo particolarismo in una risorsa e non in una condanna. La bellezza del nostro municipalismo deve creare piu' diversità, più cultura, più capacità, più talento e non deve indebolire il sistema Italia", ha detto il Ministro Delrio a chiusura del Forum.

L’evento, organizzato dal ministero delle Infrastrutture e da Rete autostrade mediterranee, società che collabora come organismo in house con il MIT, sarà uno dei side event preparatori della prossima riunione ministeriale della presidenza italiana del G7 Trasporti, in programma nei giorni 21 e 22 giugno a Cagliari.
"Le Alpi e gli Appennini sono uno svantaggio competitivo per noi, ma il 2017 sarà un anno decisivo perché il corridoio mediterraneo da Lisbona a Kiev, su cui abbiamo ottenuto un finanziamento importante dall'Europa, si avvicinerà a compimento. Cominceranno i cantieri tra Milano e Brescia tre Brescia e Verona per l'alta velocitò, che significa anche alta capacità, e da lì si arriverà a Venezia. Così anche il corridio scandinavo-mediterraneo, con il finanziamento del tunnel del Brennero e le tratte di accesso a Fortezza Gardena".
Direttrici, soprattutto la prima, a cui la Spezia guarda come porto pur con l'handicap della Pontremolese mai completata. "Stiamo ragionando dei porti di Genova e della Spezia come i porti di Milano e di Torino", ha detto Delrio. La competizione dunque non è tra scali italiani ma con il Nord dell'Europa, che riesce a far passare attraverso i propri porti merci che sarebbero più vicine al Mediterraneo. "Perdiamo 2 miliardi di euro di entrate facendo passare più di un milione e mezzo di teu da sopra invece che da di sotto", ha quantificato Delrio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure