Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Settembre - ore 07.32

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Crescono gli iscritti Cisl: "Stazione crociere, serve cronoprogramma ufficiale"

Il segretario provinciale Antonio Carro: "Sbloccare il cantiere dell'Aurelia, 'vale' 900 posti di lavoro e 252 milioni di euro".

Nodo Difesa
Crescono gli iscritti Cisl: "Stazione crociere, serve cronoprogramma ufficiale"

La Spezia - Sale ancora il numero di iscritti alla Cisl spezzina che chiude il tesseramento a quota 22.188 associati, più dello scorso anno. «Questo risultato è un ulteriore passo avanti in un momento molto delicato. I lavoratori hanno premiato il nostro impegno a difesa dei diritti e dello sviluppo del territorio», commenta Antonio Carro, segretario provinciale della Spezia. Tra le federazioni che registrano i maggiori incrementi c’è Fisascat (Commercio, Turismo e Affini) con 126 nuovi iscritti (+8.58%) che fanno passare il numero da1.468 a 1.594. Poi l’Ugc (Unione Generale Coltivatori) con 232 nuovi tessere (+ 30%) e complessivi 984 iscritti. Cresce anche la First (Banche, Credito, Assicurazioni e Agenzie di Riscossione) con 16 nuovi tesserati (+3.19%). Il quadro vede inoltre la crescita della Fim (metalmeccanici) +1.19% con 10 tessere nuove e 847 iscritti. Tra gli altri numeri la Funzione Pubblica (FP) tiene con 1.570 iscritti oltre alla Federazione Pensionati (Fnp) con 12.023. «Non siamo ancora fuori dalla crisi - continua Carro- e dalle criticità occupazionali della nostra provincia a partire dai problemi che interessano l’edilizia e le costruzioni con i cantieri dell’ospedale e della Variante Aurelia Bis fermi. Positiva la creazione di un tavolo per la sanità ma siamo in attesa, appunto, di vedere partire i lavori del nosocomio. C’è poi il nodo Difesa con la necessità del rilancio dell’Arsenale con assunzioni di personale,e gli investimenti secondo i numeri previsti dal piano Brin. Porto e logistica devono continuare a crescere e la spinta che verrà dal polo crociere deve essere consolidata. Per questo chiediamo la pubblicazione di un cronoprogramma ufficiale della costruzione della nuova stazione. Senza dimenticare la necessità di un rilancio dell’industria e del relativo indotto. Senza dimenticare i cantieri fermi che invece potrebbero dare respiro all’economia. Un recente report elaborato da Cisl Liguria nel recente vertice genovese Vertenza Liguria ha stimato, per lo Spezzino, che il cantiere dell’Aurelia ha un impatto tra diretto e indotto di 900 posti di lavoro con 252 milioni di euro. L’opera costituisce un asse stradale fondamentale per lo sviluppo della città il blocco dei lavori è un nodo che va sciolto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News