Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Settembre - ore 11.24

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cresce la media delle notti dormite in città, ma anche le strutture

L'assessore al Turismo Paolo Asti ha snocciolato i numeri del turismo in città tra la fine del 2018 e i primi sei mesi del 2019. Per la destagionalizzazione a ottobre sarà organizzato il workshop "Active leasure" per promuovere il turismo sportivo.

Ben 1.634 strutture extralberghiere
Cresce la media delle notti dormite in città, ma anche le strutture

La Spezia - Sale la media delle notti trascorse dai turisti nelle strutture spezzine, che a loro volta negli ultimi anni sono cresciute a dismisura, in particolare con il recente fenomeno degli Appartamenti ammobiliati a uso turistico.
Sono alcuni degli aspetti del mercato turistico cittadino resi noti dall'assessore al Turismo Paolo Asti nel corso della seduta della II commissione consiliare, richiesta dallo stesso membro della giunta per aggiornare i consiglieri sull'andamento del comparto e sulle novità in arrivo.

"Nel 2018 - ha ricordato Asti - quello della Spezia è stato il Comune più cresciuto tra quelli rappresentativi in termini di arrivi e presenze. Lo scorso anno, con 507mila presenze e 236mila arrivi, la permanenza media ha superato di poco le due notti a persona, ma l'obiettivo è quello di crescere ulteriormente, per non essere solamente la porta di accesso alle Cinque Terre. I numeri assoluti sono comunque importanti e non considerano i crocieristi e quanti arrivano alla Spezia con i pullman che partono da località come Montecatini. Non è un caso che si registrino annualmente tre milioni di visitatori alle Cinque Terre, ma solo mezzo milione di notti trascorse alla Spezia".

Nei primi sei mesi del 2019 le presenze sono state 232mila notti e considerando che sono compresi i mesi invernali Asti ritiene che il dato faccia "ben sperare per incrementare la media di notti dormite in città".
"Alcuni operatori - ha ammesso l'assessore - mi dicono che nonostante tutto quest'anno il lavoro è calato. Ho analizzato i numeri e a fronte di una crescita del 10 per cento delle presenze bisogna constatare che nel comparto extralberghiero si è passati dalle 51 strutture del 2007 alle 339 dell'anno scorso. Considerando anche gli Appartamenti ammobiliati a uso turistico dalle 102 strutture del 2010 la cifra è schizzata a 1.634 del 30 giugno 2019. Ci sono quindi molte più strutture a disposizione e questo non implica per forza una proporzionale crescita della domanda".
Sono positivi anche i dati relativi agli accessi all'Infocenter presente al Museo Lia, che negli ultimi anni sono stati compresi tra i 16mila e i 18mila, tranne il calo del 2017 a 13mila dovuto ala chiusura invernale dell'ufficio. "Quando mi sono insediato - ha proseguito Asti - abbiamo cercato le risorse per l'apertura durante tutto l'anno e oggi forniamo informazioni ai turisti con orari di apertura superiori a quelli di Comuni come Roma e Firenze".

Lavorando in ottica di destagionalizzazione, in accordo con le associazioni di categoria che compongono il Tavolo tecnico sull'impiego delle risorse della tassa di soggiorno, è stato valutato di proporre il Golfo come destinazione per il turismo attivo e all'aria aperta anche in periodi dell'anno diversi dalla primavera e dall'estate.
"Per questo tra il 16 e il 19 ottobre (forse anche il 20) sarà organizzato in città un workshop dal titolo "Active leasure", per promuovere le attività sportive leggere nel nostro territorio anche in autunno e in inverno, quando le condizioni lo permettono ugualmente, soprattutto rispetto al Nord Europa e al Nord America, mercati dai quali si muovono moltissimi appassionati di sport come la vela, la bicicletta e l'arrampicata. A questo progetto - ha rivelato Asti - hanno aderito i Comuni di Porto Venere, quello di Riccò del Golfo, mettendo a disposizione l'albergo diffuso di Codeglia, il Parco nazionale delle Cinque Terre e presto anche Aulla o l'Unione dei Comuni della Lunigiana".
Il primo giorno vedrà svolgersi un incontro b2b a bordo di Costa Fortuna. "E' un caso unico, ideato per l'accoglienza che una nave di questo tipo sa dare e per incrementare i rapporti tra la città e le compagnie", ha aggiunto l'assessore.
La società romana Network e comunication si occuperà di allestire la platea dei buyer ai quali proporre la parte esperienziale che oggi è considerata il fattore più determinante nella scelta di una destinazione turistica. Il secondo giorno sarà invece dedicato alle visite sul territorio. Il costo della manifestazione è di 30mila euro, 20mila dei quali saranno messi a disposizione dal Comune capoluogo, 5mila da Porto Venere, 5mila dai Comuni della Lunigiana mentre Riccò e il Parco metteranno sul piano beni e servizi, non avendo a disposizione il gettito dell'imposta di soggiorno.

Parlando di promozione Asti ha spiegato di puntare sull'intero territorio del Golfo e ha spiegato che la possibilità di promuovere La Spezia all'aeroporto di Pisa, come ha deciso di fare invece Lerici, è stata rifiutata "perché chi scende dall'aereo sa già dove vuole andare, soprattutto nell'epoca delle vacanze brevi".
Infine un accenno al mondo delle crociere: "Dal 2020 saremo home port e sino ad allora sarà difficile quantificare l'impatto reale che questo settore ha per la nostra città. Ma i dati ufficiosi dicono una cosa interessante: i crocieristi prediligono il commercio del centro storico a quello dei centri commerciali". E questa non può che essere una buona notizia per i negozianti spezzini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News